Home => Problemi agrumi => La mia pianta di limone si trova in pessime condizioni a causa del freddo - Pagina 1 => Pagina 6
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SUL LIMONE:
LA MIA PIANTA DI LIMONE E' IN PESSIME CONDIZIONI A CAUSA DEL FREDDO
Pagina 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6
ALESSANDRO

Egr. Dott.ssa Davoli,

spero si ricordi ancora di me e soprattutto della mia pianta di limone che con tanta cura Lei ha saputo salvare.

Beh, dall'ultima mia mail sono passati diversi mesi, e come potrà vedere dalle foto allegate, la pianta direi che si è ripresa piuttosto bene, non crede?

Ho seguito con attenzione e meticolosità i Suoi consigli e le Sue indicazioni Dottoressa e mi pare che siano state tutte azzeccatissime!

Pianta di limone malata
Pianta di limone malata

Nonostante ciò, volevo sottoporre alla Sua attenzione alcune "anomalie" della pianta: per prima cosa la mia curiosità si rivolte alla dimensione di alcune foglie, che come potrà ben notare, in proporzione alla mia mano hanno delle dimensioni paricolarmente prestanti! ... è normale una cosa del genere? Negli anni precedenti, anche durante il periodo di miglior rigogliore, le foglie avevano sempre mantenuto una dimensione diciamo "nella norma"...

Seconda cosa, Le volevo chiedere da cosa dipendano due cose sulle foglie: lo "sdoppiamento" anomalo (visibile nella foto sotto)

e l'accartocciamento (visibile nelle foto sotto).

In attesa di ricevere Sue notizie, colgo l'occasione per ringraziarLa nuovamente per aver fatto rinascere la mia ormai quasi defunta e decennale, pianta di limone.

Grazie di cuore.

Alessandro (agosto)

AGRONOMO RISPONDE


Ciao Alessandro,

grazie per tenermi aggiornata sullo stato di salute del limone che vedo con piacere sta benissimo ... sono molto contenta.

Le dimensioni della pianta vanno benissimo. Considera questo: quanti anni era che non cambiavi la terra? Non mi hai mai detto nulla su come normalmente veniva curata, le concimazioni, il rinvaso, ecc. In ogni caso, la pianta ha risposto più che bene alle cure date e ora esplode di salute.

Riguardo allo sdoppiamento delle foglie ti rimando alla risposta che ho dato a Livio per lo stesso problema.

Le foglie accartocciate sono per lo più sintomo di un attacco di afidi. Ti consiglierei di intervenire prima possibile usando il Confidor (va bene sia il Confidor 200 SL che Confidor Giardino) e per le dosi segui le indicazioni e tutti gli accorgimenti riportati nella confezione. Preferisco consigliarti questo prodotto in quanto facile da reperire anche presso i vivaisti perchè molto usato in giardinaggio. E' un prodotto sistemico, vale a dire che entra in circolo nella pianta e viene assorbito dagli insetti durante la suzione con il loro apparato boccale pungente - succhiante. Ora in genere i trattamenti si fanno alla ripresa vegetativa della pianta, quindi in primavera, ma io penso che non sia il caso di tergiversare. L'unica raccomandazione è di aspettare che il tempo rinfreschi e si preannunci una giornata nuvolosa e fresca, dopo di che fai subito un solo trattamento, la sera. Poi aspetta la prossima primavera e vedi la situazione.



Dalla foto che mi hai inviato vedo che il calcare continua a imperversare. Hai seguito il consiglio di far decantare l'acqua in attesa di poter raccogliere l'acqua piovana? Sei riuscito a trovare i lombrichi da mettere dentro il vaso?

Tienimi informata. Buona giornata.

Dott.ssa M. G. Davoli
Pagina 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6
Trovapiante