Home => Home => Cura e bellezza => Piante medicinali => Piretro
PIANTE MEDICINALI
PIRETRO
Chrysanthemum cinerariaefolium
(famiglia
Asteraceae
)
CARATTERISTICHE GENERALI

Il piretro, il cui nome scientifico è Chrysanthemum cinerariaefolium (trev.) Vis., appartiene alla famiglia delle Asteraceae (ex Compositae). E' una pianta che in Europa si ritrova spontanea solo lungo le coste del Mar Adriatico.

E' molto coltivato (soprattutto in Kenia e Congo, scarsamente in Italia) per estrarre piretrine, molto tossiche per gli animali a sangue freddo e quindi utilizzata per la preparazione di insetticidi.

E' una pianta perenne che ricorda la margherita dalle quale differisce per le sue foglie profondamente incise, vellutate, di colore grigiastro, quasi tutte situate alla base del fusto e per il profumo inconfondibile.

PROPRIETA'

Il piretro è costituito da piretrine e le sue proprietà sono parassiticide.

Capolini di della pianta di piretro
PARTI UTILIZZATE DELLA PIANTA

Del piretro si utilizzano i capolini raccolti appena schiusi che vengono essiccati all'ombra e quindi macinati ottenendo una polvere giallo-verdastra chiamata razzia o piretro.

COME SI UTILIZZA

Viene utilizzato per la preparazione di insetticidi per animali a sangue freddo nei confronti dei quali è molto tossico mentre è molto poco tossico per gli uomini e gli animali a sangue caldo in genere oltre che essere poco inquinante.

CURIOSITA'

Attualmente il piretro è molto utilizzato come insetticida e si sta diffondendo sempre di più anche in agricoltura perchè poco inquinante ed è tra i meno dannosi per l'uomo e gli animali a sangue caldo.

AVVERTENZE

Non ci sono segnalazioni particolare per il suo uso.

Trovapiante