Home => Piante e fiori => Piante d'appartamento e da giardino => Scirpus
COME COLTIVARE E CURARE LE NOSTRE PIANTE
SCIRPUS
Scirpus coltivazione

La Scirpus è una deliziosa pianta giunghiforme che cresce prevalentemente in ambienti acquatici ma che può essere allevata con successo anche in vaso in appartamento, con un effetto decorativo sorprendente.

CLASSIFICAZIONE BOTANICA


Regno
:
Plantae

Clado
: Angiosperme
Clado
: Monocotiledoni
Clado
: Commelinoidi
Ordine
:
Poales

Famiglia
:
Cyperaceae

Genere
:
Scirpus

Specie
: vedere il paragrafo «Principali specie»
CARATTERISTICHE GENERALI

Il genere Scirpus della famiglia delle Cyperaceae comprende numerose specie erbacee tipiche degli ambienti acquatici presenti nelle zone umide di tutto il mondo. In natura vive nei pressi di corsi d'acqua o comunque in ambienti molto umidi.

Sono caratterizzate da fusti eretti e molto sottili al cui apice si formano delle spighe che portano piccoli fiori marrone. I frutti sono degli acheni che vengono dispersi dall'acqua.

PRINCIPALI SPECIE

Esistono circa 250 specie nel genere Scirpus ma sono molto poche quelle coltivabile a scopo ornamentale.

SCIRPUS CERNUUS

La Scirpus cernuus è l'unica che può essere allevata con successo anche in appartamento. E' una pianta erbacea perenne di colore verde chiaro a portamento cespuglioso caratterizzata da fusti filiformi di un bel colore verde intenso e penduli. Le foglie sono cilindriche lunghe non più di 30 cm, disposte a ciuffi alla base della pianta e crescono direttamente da un rizoma sotterraneo strisciante. I fiori si formano all'apice dei fusti riuniti in spighe marroncine.

Scirpus cernuus

Mano mano che la pianta invecchia assume un portamento ricadente e per questo motivo è particolarmente indicata per essere allevata in cesti sospesi.

Può essere coltivata con successo sia in casa che all'aperto, in terra o in acqua.

TECNICA COLTURALE

La Scirpus è una pianta rustica e semplice da coltivare. Deve stare in ambienti molto luminosi (se allevate in casa meglio una finestra esposta a est) ma protetta dal sole diretto.

Le temperature ottimali di coltivazione devono oscillare tra i 16-24°C. Se si riesce a mantenere temperature superiore ai 13°C tutto l'anno, la pianta non entra in riposo vegetativo e cresce tutto l'anno. Se le temperature scendono sotto i 12 °C è importante incoraggiare le piante a entrare in riposo vegetativo. Temperature al di sotto di 7°C possono esserle fatali.

Sono piante abbastanza duttili tanto che possono essere allevate con successo sia in vaso sia in cesti sospesi che in ambienti saturi d'acqua facendo in modo però che il livello dell'acqua non sia più alto di 5 cm al di sopra del suolo.

ANNAFFIATURA

Durante tutto il periodo di crescita attiva (che a seconda delle temperature potrebbe essere tutto l'anno) se allevate in vaso occorre annaffiare regolarmente in modo che il terreno rimanga costantemente impregnato d'acqua.

Se le temperature scendono sotto i 12 °C è importante stimolare la pianta a entrare in riposo vegetativo conseguentemente occorrerà irrigare molto poco, dando solo quanto basta per mantenere il terriccio appena umido.

TIPO DI TERRENO - RINVASO

Allevare le Scirpus in terreni moderatamente fertili capaci di trattenere l'umidità. I vasi non devono superare i 13 cm di diametro. Non si rende necessario andare oltre tale misura in quanto, dato che la pianta si deve rinnovare (vedi paragrafo "Moltiplicazione") spesso per ridarle un aspetto aggraziato, questa dimensione è ottimale.

CONCIMAZIONE

Se la pianta cresce tutto l'anno perché le temperature non si abbassano mai al di sotto dei 12°C, allora va concimata tutto l'anno una volta al mese diluendo il fertilizzante nell'acqua di irrigazione. Diversamente, sospendere le concimazioni durante il periodo di riposo.

È opportuno usare un concime che oltre ad avere i macroelementi quali azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) abbia anche i microelementi quali il ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il boro (B), il molibdeno (Mo), tutti importanti per una corretta crescita della pianta.

POTATURA

Le Scirpus non si potano. Si eliminano solo le parti danneggiate per evitare che diventino veicolo di malattie parassitarie.

FIORITURA

Le Scirpus possono fiorire un qualunque momento dell'anno se le temperature si mantengono al di sopra dei 16°C.

Dato che i fiori non hanno nessun effetto decorativo si consiglia di eliminarli al loro nascere in quanto in questo modo si evita che la piante sprechi preziose energie e si impedisce anche l'auto-semina.

MOLTIPLICAZIONE

Il metodo più semplice per moltiplicare la Scirpus è per divisione della pianta.

MOLTIPLICAZIONE PER DIVISIONE

Dato che con il tempo la pianta tende a perdere la sua bellezza a partire dalla parte centrale, è opportuno dividerla ogni anno in primavera, utilizzando le parti più esterne e scartando la parte centrale. E' importante, quando si procede alla divisione, che ogni porzione esterna abbia almeno 20 foglie. Ciascuna porzione va poi sistemata assieme ad altre 3 nello stesso vaso in modo da averlo ricco e rigoglioso.

PARASSITI E MALATTIEE

In genere se sono ben curate e tenute nelle migliori condizioni non sono particolarmente soggette e a malattie. La luce diretta del sole è l'ambiente troppo secco debilita la pianta e la rende sensibile alle malattie.

CURIOSITA'

Il nome Scirpus è stato dato in quanto i romani indicavano con questo nome le piante giunchiformi.

Sia la pianta che i semi sono velenosi se ingeriti pertanto tenere lontano dalla portata dei bambini e degli animali. Attenzione anche alla sua manipolazione in quanto può causare irritazioni cutanee.

Trovapiante