Home => Piante e fiori => Piante d'appartamento e da giardino => Felci
COME COLTIVARE E CURARE LE NOSTRE PIANTE
Coltiviamo le FELCI: tutto su queste splendide piante

Le felci sono piante dall’eleganza incontrovertibile. Sono coltivate come piante d’appartamento ma anche da giardino purchè il clima sia mite. Apprezzate per le loro scenografiche e romantiche fronde presenti tutto l'anno.

CLASSIFICAZIONE BOTANICA


Regno
:
Plantae

Clado
: Felci e gruppi affini
Ordine
:
Polypodiales
PREMESSA

Le piante che comunemente chiamiamo FELCI, sono piante prive di fiori, frutti e semi e nella classificazione botanica sono inserite tra le Briofite (i maggiori rappresentanti sono i muschi) e le Gimnospermae.

In linea generale, sono facilmente distinguibile dalle piante superiori in quanto sprovviste di organi di riproduzione visibili classici quali i fiori e dalle piante inferiori (muschi, licheni, funghi, ecc) in quanto la pianta è un corno vale a dire una pianta ben formata in tutte le sue parti perciò provvista di radice, fusto, foglie, vasi, midollo ecc. a eccezione degli organi di riproduzione cioè dei fiori.

Felci, schede teniche di coltivazione
Foglie con sporangi nella pagina inferiore

E' interessante vedere il ciclo riproduttivo in quanto le felci per riprodursi producono delle spore (da qui il nome di SPOROFITO) ben visibili sulla pagina inferiore delle foglie. Le spore sono contenute all'interno di SPORANGI che altro non sono che le capsule in cui maturano le SPORE. A loro volta gli sporangi sono raggruppati in formazioni dette SORI.

La spora viene trasportata dal vento e cade nel terreno e germina. Dalla sua germinazione nasce una pianta indipendente che produce GAMETI detta PROTALLO o GAMETOFITO. Su questo protallo si formano gli organi sessuali, ANTERIDI (maschili) e ARCHEGONI (femminili) dove maturano rispettivamente gli ANTEROZOI e le OOSFERE. L'anterozoo maschile si sposta nella pianta grazie all'acqua (pioggia, rugiada, ecc.) e va a fecondare la oosfera che appena fecondata (EMBRIONE FECONDATO) germoglia subito rimanendo nell'Archegonio (in questa fase l'embrione produce una sorta di radice detta austorio che affonda nei tessuti del gametofito per potesi nutrire). Da questo embrione nascerà la pianta di felce che conosciamo.

Ciclo biologico delle felci

Sono piante che non hanno particolari necessità: una volta comprese le loro esigenze sono tra le piante più facili da coltivare. Riportiamo a seguire le schede di coltivazione di numerose specie di felci.

Schede monografiche dei principali generi e specie di felce
Capelvenere, felci, scheda tenica di coltivazione
Adiantum

L'Adiantum è una delle piante più attraenti e popolari che ci siano grazie al loro fogliame sempreverde. Sono piante perenni prive di fiori, frutti e semi e appartengono alla grande famiglia delle Polypodiaceae. Sono molto coltivate come piante d'appartamento ma presenti anche nei giardini nelle zone a clima temperato perchè molto semplici da coltivare: sono sensibili alla disidratazione per cui è importante mantenere sempre l'ambiente umido; occorre usare un terreno leggero di torba, sabbia e ghiaia sul fondo del vaso per favorire lo sgrondo dell'acqua in eccesso; concimare regolarmente durante il periodo primavera/estate due volte al mese e si può moltiplicare semplicemente dividendo la pianta. Poche e semplici regole e avrai un'Adiantum sano e vigoroso. Approfondisci la sua coltivazione nella scheda tecnica che segue... (consulta la guida alla sua coltivazione)

Aplenium, felci, scheda tenica di coltivazione
Asplenium

L'Asplenium appartiene alla grande famiglia delle Polypodiaceae. Si tratta di una felce molto apprezzata per le sue fronde e la sua semplicità di coltivazione. La puoi tenere sia in casa che in giardino se il clima della tua zona è mite e ti darà molta soddisfazione con poche cure. Devi solo essere accorto a seguire poche regole: ambiente sempre umido ma non inzuppato; terreno ricco di torba e sabbia per garantire lo sgrondo delle acque in eccesso; concimazione regolare due volte al mese durante il periodo di crescita della pianta e tanto amore da parte tua. Poche e semplici regole! Ricordati che l'Asplenium, come tutte le felci, non fiorisce ma forma delle spore che puoi divertirti a usare per riprodurre la pianta seguendo le poche regole riportate nella scheda tecnica della pianta dove potrai anche trovare una guida approfondita sulla sua coltivazione...(consulta la guida alla sua coltivazione)

Capelvenere, felci, scheda tenica di coltivazione
Capelvenere

Il capelvenere è una delle piante più attraenti e diffuse con i suoi deliziosi steli neri che ricordano i capelli di una donna lunghi e flessuosi. Spesso la ritroviamo spontanea nelle nostre campagne, sui muri esposti a nord o dentro vecchi pozzi. Questo ci dimostra che il capelvenere vive negli ambienti umidi, come tutte le felci. Vive nell'ombra e non ama il sole diretto. Ha bisogno di un’elevata umidità atmosferica e le radici devono stare sempre al fresco e all'umido. E' preferibile che utilizzi un terriccio di torba e sabbia grossa di fiume per non creare un ambiente troppo umido nelle radici. La temperatura deve essere uniforme e la pianta va tenuta lontana da fonti dirette di calore.  Concima ogni 15 gg e avrai un capelvenere delizioso. Se vuoi approfondire la sua coltivazione, dai un'occhiata alla sua scheda tecnica... (consulta la guida alla sua coltivazione)

Cyrtomium, felci, scheda tenica di coltivazione
Cyrtomium

Il genere Cyrtomium appartiene alla famiglia delle Dryopteridaceae originarie di diverse zone dell'Asia, dal Giappone all'Himalaya alla Corea. E' una felce sempreverde che ritroviamo spontanea in tutte le zone a clima temperato - caldo e molto apprezzate per il suo splendido fogliame. E' una pianta ornamentale resistente al freddo molto diffusa nei giardini a clima temperato e anche come pianta da appartamento tollerando anche un leggero seccume dell'aria. Rispetto alla maggior parte delle felci è più resistente e sopporta anche condizioni ambientali non perfettamente in linea con i suoi parametri. Forma un ciuffo di fronde coriacee e pennate che raggiungono un’altezza finale di circa 120 cm... una meraviglia. Per la sua coltivazione poche e semplici regole: cresce in ombra leggera o anche profonda; ama e un terreno di torba e sabbia, drenato, fertile e che rimanga sempre umido; sopporta alcune ore di sole al mattino o nel tardo pomeriggio. E' abbastanza resistente al freddo se le temperature non sono troppo rigide. Se vuoi sapere di più sulla sua coltivazione consulta la nostra guida... (consulta la guida alla sua coltivazione)

Davallia, felci, scheda tenica di coltivazione
Davallia
Il genere Davallia raggruppa bellissime felci molto spesso presenti nei nostri appartamenti con fronde triangolari, coriacee. E' una pianta da giardino o d'appartamento adattandosi bene alle diverse condizioni nelle quali si viene a trovare. Ama la penombra, mai il sole diretto. Le temperature non devono essere basse. Le innaffiature devono essere regolari e devono garantire un terreno sempre umido con una elevata umidità ambientale. Concimare con fertilizzanti liquidi solo durante la stagione di crescita attiva. Insomma, semplice da coltivare non richiedendo cure particolari. Nella scheda tecnica trovi informazioni più dettagliate...(consulta la guida alla sua coltivazione)
Nephrolepis, felci, scheda tenica di coltivazione
Nephrolepis
Il genere Nephrolepis raggruppa specie definite felci, molto coltivate e diffuse nei nostri appartamenti e nei nostri giardini, per la loro infinita eleganza, caratterizzate da lunghe fronde ricurve, Non sempre le condizioni in casa sono ideali per queste piante vediamo pertanto come mantenerle in perfetta forma durante tutto l’anno e come curarle partendo da semplici accorgimenti. E' una pianta senza fiori, frutti e semi. Nonostante non ci rallegri con i suoi fiori variopinti, lo fa con il verde delle sue fronde, così raffinate. E se aggiungiamo le loro proprietà di eliminare le particelle di sostanze nocive rilasciate dai prodotti chimici, ripulendo l’aria che respiriamo in casa, diventa ancora di più una perla verde di rara bellezza, pronta a donare un tocco di eleganza alla tua casa. Scopri come curarla con la nostra guida alla sua coltivazione... (consulta la guida alla sua coltivazione)
Pellaea, felci, scheda tenica di coltivazione
Pellaea
Le Pellaea sono felci che si ritrovano spontanee un po' in tutto il mondo e sono particolarmente decorative e possono essere coltivate sia in casa che in giardino. E' una pianta che non supera il mezzo metro di altezza ma ha un portamento compatto con foglie verde scuro, rotondeggianti, alternate che manifesta tutta la sua bellezza soprattutto se allevata nei panieri sospesi. Semplicissima da coltivare anche per chi ha il pollice nero: annaffiare moderatamente, mai sole diretto, temperatura moderata, terreno morbido e ben drenante. Poche e semplici regole per la riuscita di questa splendida pianta. Dai un'occhiata alla nostra guida di coltivazione per approfondire le sue esigenze e le cure da darle... (consulta la guida alla sua coltivazione)
Platycerium, felci, scheda tenica di coltivazione
Platycerium
La particolarità del Platycerium è che in natura sono piante epifite (vale a dire vivono sui rami di altre piante e traggono nutrimento e umidità dall'aria). Sono delle felci e sono molto conosciute e utilizzate per adornare le nostre case. E' una pianta decisamente originale per il tuo appartamento, non a caso è nota anche con il nome di “felce a corna d’alce”, di certo una delle piante più strane e decorative, soprattutto se coltivata in vasi da appendere o in ciotole ricavate da grossi pezzi di corteccia: l'effetto decorativo lascia stupefatti. Per contro c'è da dire che non è una pianta facile da coltivare in quando abbastanza delicata. Consulta la nostra scheda tecnica per approfondire le sue caratteristiche e le pratiche da adottare per averla florida nella tua casa... (consulta la guida alla sua coltivazione)
polypodium, felci, scheda tenica di coltivazione
Polypodium
Le Polypodium sono delle felci, forse tra le più diffuse e conosciute, utilizzate anche nella medicina popolare dalle popolazioni della foresta amazzonica in quanto considerate un vero e proprio toccasana. Ha fronde lunghe fino a 50 cm, è provvista di rizoma e può essere usata come coprisuolo per le zone ombrose, anche se non è velocissima a crescere. Semplice da coltivare non richiede attenzioni particolari. Può arricchire con le sue fronde sia un angolo della casa che in giardino, al riparo dai raggi diretti del sole. A seguire riportiamo la guida alla sua coltivazione... (consulta la guida alla sua coltivazione)
Polystichum, felci, scheda tenica di coltivazione
Polystichum
Le felci appartenenti a questo genere appartengono alla grande famiglia delle Polipodiaceae che comprende circa 200 specie di Polystichum. Molte di esse sono coltivate come piante ornamentali nei giardini, mentre altre specie si prestano meglio come piante d’appartamento. In entrambi i casi l’effetto decorativo che lasciano è assicurato. Hanno un particolare fusto sotterraneo, un rizoma, che ogni anno emette radici e fusti avventizi. Tra le diverse felci le Polysticum sono quelle che sopportano meglio delle altre piante l'esposizione alla luce (ovviamente mai diretta). Sono piante che crescono abbastanza rapidamente pertanto formano grazie alle sue fronde coriacee di un bel colore verde scuro brillante, un ampio cuscino in quanto le fronde si dispongono quasi orizzontali. Segui i nostri consigli di coltivazione nella sua guida..(consulta la guida alla sua coltivazione)
Pteris, felci, scheda tenica di coltivazione
Pteris
Il genere Pteris comprende specie molto popolari e diffuse nei nostri appartamenti e nei nostri giardini vicino a laghetti o sotto gli alberi, al riparo dalla luce solare diretta. Le sue fronde sono anche usate dai fiorai per le composizioni floreali. Sono pteridofite, vale a dire che piante sprovviste di fiori, semi e frutti ma non hanno bisogno dei fiori per esprimere la loro bellezza in quanto le sue fronde, parlano da sole. Sono semplici da coltivare: niente luce diretta del sole, acqua il tanto che basta da tenere il terreno umido ma non inzuppato, temperatura media, concimazioni solo durante la primavera e l'estate... pochi e semplici accorgimenti e la tua Pteris sarà rigogliosa. Se vuoi approfondire, consulta la guida alla sua coltivazione... (consulta la guida alla sua coltivazione)
Woodwardia, felci, scheda tenica di coltivazione
Woodwardia
La Woodwardia è una felce molto antica, infatti al sua comparsa sulla terra risale all'era terziaria. Si tratta di felci di grandi dimensioni molto adatte a scopo ornamentale da coltivare sia in appartamento che in giardino e sono molto indicate per essere posizionate in cesti sospesi purchè l'ambiente sia fresco e umido. Non hanno esigenze particolari rispetto ad altre felci ma le uniche condizioni per poter vivere bene sono: vivere in ambiente umido, stare lontano dalla luce diretta del sole, temperatura media e ogni tanto qualche concimazione. Poche accortezze che ci faranno avere delle felci che possono raggiungere oltre i due metri di altezza. Per maggiori dettagli sulla sua coltivazione consulta la nostra guida...(consulta la guida alla sua coltivazione)
Trovapiante