Home => Piante e fiori => Piante d'appartamento e da giardino => Tradescantia
COME COLTIVARE E CURARE LE NOSTRE PIANTE
TRADESCANTIA
Tradescantia scheda di coltivazione
Nota 1

La Tradescantia è un genere che ha la particolarità di avere delle specie caratterizzate da un fogliame ricco e dai colori molto variegati e sgargianti.

CLASSIFICAZIONE BOTANICA


Regno
:
Plantae

Clado
: Angiosperme
Clado
: Monocotiledoni
Ordine
:
Commelinales

Famiglia
:
Commelinaceae

Genere
:
Tradescantia

Specie
: vedere il paragrafo «Principali specie»
CARATTERISTICHE GENERALI

Il genere Tradescantia della famiglia delle Commelinaceae comprende numerose specie erbacee perenni, a portamento strisciante, originarie delle zone tropicali del centro e del sud America e in Italia è notoriamente conosciuta con il nome di erba miseria.

La caratteristica di queste piante è il loro portamento prostrato e ricadente. I fusti sono ricoperti da una leggera peluria e i fiori, poco appariscenti, di scarsa durata sulla pianta e di scarso valore ornamentale, sono riuniti in infiorescenze terminali e formati da tre petali in genere a forma triangolare e di colore rosa o bianco.

PRINCIPALI SPECIE

Esistono 60 specie nel genere Tradescantia tra le quali ricordiamo:

TRADESCATIA ZEBRINA

La Tradescantia zebrina è caratterizzata da un portamento strisciante quindi particolarmente adatta a essere allevata in cesti sospesi. Le foglie carnose sono caratteristiche in quanto provviste di due strisce argentate (da cui il nome "zebrina" a ricordo della zebra) che si ritrova sia nelle varietà verdi sia in quelle variegate mentre la pagina inferiore della foglia è di colore rosso.

Tradescantia zebrina
Nota 1

I fiori, prodotti dalla primavera all’estate , sono piccoli, di colore rosa e bianco (a seconda della varietà), formati da tre petali triangolari e di scarso valore ornamentale.

Per diverso tempo è stata chiamata Zebrina pendula, ed era un genere a se stante di sole quattro specie che poi però sono state inglobate nel genere Tradescantia.

TRADESCANTIA SILLAMONTANA

La Tradescantia sillamontana ha un portamento semi eretto potendo crescere eretta fino a 40 cm di altezza per poi ricadere.

Tradescantia sillamontana
Nota 1

E' caratterizzata da steli e rami di consistenza carnosa e ricoperti da una fitta peluria argentata. Le foglie, lanceolate, lunghe non più di 7 cm, hanno la pagina inferiore di colore rosso e quella superiore verde scuro e sono ricoperte da una fitta peluria bianca. Fiorisce in estate producendo piccoli fiori di colore rosa.

TRADESCANTIA FLUMINENSIS

La Tradescantia fluminensis originaria del Brasile e dell'Argentina è caratterizzata da un portamento ricadente e disordinato in quanto gli steli hanno la caratteristica di cambiare direzione a ogni nodo. Presenta steli carnosi con foglie di colore verde intenso alle volte tendente al blu nella pagina superiore e con la pagina inferiore di colore porpora.

Tradescantia fluminensis
Nota 1

In estate alla sommità degli steli si formano piccoli fiori bianchi di breve durata e di scarso valore ornamentale.

Esistono numerose varietà tra le quali ricordiamo la Tradescantia fluminensis var. variegata con foglie striate di bianco e spesso sfumate di rosa e la varietà Tradescantia fluminensis var. quicksilver con foglie striate d'argento.

E' quella che comunemente chiamiamo erba miseria.

TRADESCANTIA PALLIDA

La Tradescantia pallida originaria del Messico è sicuramente una delle specie più conosciute soprattutto in Italia che ritroviamo un po' ovunque nelle zone calde ma sopporta senza grossi problemi il freddo invernale. E' caratterizzata da foglie succulenti di colore porpora e fiori di colore rosa intenso.

Tradescantia pallida
Nota 1
TRADESCANTIA MULTIFLORA

La Tradescantia multiflora è caratterizzata da foglie di un bel colore verde nella pagina superiore che diventa viola in quella inferiore.

Tradescantia multiflora
Nota 1

I fiori, che sbocciano durante il periodo estivo, sono di colore bianco.

TRADESCANTIA SPATHACEA

La Tradescantia spathacea originaria del Messico presenta rizomi carnosi e foglie lanceolate di colore verde scuro metallizzato nella pagina superiore e viola nella pagina inferiore.

Tradescantia spathacea
Nota 1
TECNICA COLTURALE

Le Tradescantia sono piante molto facili da coltivare, non richiedendo particolari cure colturali e si trovano sul mercato varietà con colori talmente diversi e accattivanti che non si può non avere in casa una di queste piante.

Le temperature ottimali di coltivazione devono essere, durante il periodo invernale, non inferiore a 10°C mentre non hanno grossi problemi con le temperature massime.

Hanno necessita di molta luce, che garantirà la colorazione variegata delle foglie, ma non dei raggi diretti del sole.

E' una pianta che ama l'aria pertanto assicurate una buona aerazione della stanza facendo attenzioni alle correnti d'aria fredda che non sono gradite.

ANNAFFIATURA

Dalla primavera e per tutta l'estate occorre annaffiare le Tradescantia abbondantemente in modo da tenere il terriccio sempre umido (non inzuppato) mentre nel periodo autunno - invernale va annaffiata il tanto da mantenere il terreno appena appena umido ma lasciando asciugare il terreno in superficie tra una annaffiatura e un'altra.

Se le giornata d'estate sono particolarmente calde, spruzzate la pianta con un nebulizzatore, la vostra Tradescantia vi ringrazierà.

TIPO DI TERRENO - RINVASO

Il rinvaso della Tradescantia si effettua ogni anno, all'inizio della primavera in un vaso leggermente superiore al precedente e utilizzando un miscuglio formato da terriccio di foglie, terra da giardino e sabbia per favorire il drenaggio dell'acqua di annaffiatura.

Abbiate l'accortezza di sistemare sul fondo del vaso dei pezzi di coccio per favorire lo sgrondo delle acque in eccesso e usate vasi di terracotta in quanto, rispetto a quelli di plastica, grazie alla loro porosità, permettono alla terra di avere scambi gassosi.

CONCIMAZIONE

La concimazione si effettua ogni 2 settimane diluendo un fertilizzante liquido nell'acqua di annaffiatura e dimezzando le dosi rispetto a quanto riportato nella confezione del fertilizzante e solo durante il periodo primaverile-estivo. Durante gli altri periodi le concimazioni vanno sospese.

E' opportuno usare un concime che oltre ad avere i macroelementi quali azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) abbia anche i microelementi quali il quali il ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il boro (B), il molibdeno (Mo), tutti importanti per una corretta ed equilibrata crescita della pianta.

POTATURA

Per avere delle piante d'aspetto cespuglioso è opportuno cimare gli apici vegetativi regolarmente. Inoltre è opportuno eliminare i rami che si sviluppano eccessivamente per favorire uno sviluppo più armonico della pianta.

Usate sempre attrezzi puliti e disinfettati (possibilmente alla fiamma) per evitare di infettare i tessuti.

FIORITURA

L'epoca di fioritura è l'estate ma i fiori delle Tradescantia durano molto poco (giorni) e hanno scarso valore ornamentale.

MOLTIPLICAZIONE

La moltiplicazione avviene per talea, radicata in terra o in acqua.

MOLTIPLICAZIONE PER TALEA DI FUSTO RADICATA IN TERRA

In primavera - estate si prelevano delle talee lunghe circa 10-13 cm tagliate immediatamente sotto il nodo con un taglio obliquo in quanto ciò permette d'avere una maggiore superficie per la radicazione ed evita l'accumulo di acqua su questa superficie. Usate una lametta o un coltello affilato per evitare le sfilacciature dei tessuti e abbiate l'accortezza che l'attrezzo che usate per il taglio sia pulito e disinfettato (preferibilmente alla fiamma) per evitare di infettare i tessuti.

Moltiplicazione per 
talea: taglio della talea sotto il nodo
Moltiplicazione per tale - eliminazione foglie 
poste più  in basso

Si eliminano quindi le foglie poste più in basso e si immerge la parte tagliata in una polvere rizogena per favorire la radicazione delle talee. A quel punto si sistemano in una composta formata da due parti di terriccio fertile e una di sabbia grossolana facendo dei buchi con una matita, in genere è consigliabile 3-4 talee per vaso, avendo cura successivamente di compattare delicatamente il terriccio intorno alle talee. La cassetta o il vaso si sistema in una zona ombreggiata e a una temperatura intorno ai 21°C mantenendo il terriccio sempre costantemente umido.

Moltiplicazione per talea: spolverare la parte basale con della polvere rizogena per favorire la radicazione
Moltiplicazione per talea: fare diversi buchi nel terreno per la sistemazione delle talee

Una volta che iniziano a comparire i primi germogli (in genere dopo due settimane), vuol dire che la talea ha radicato. A quel punto si aspetta che le talee si irrobustiscano. Una volta che sono sufficientemente grandi, si trapiantano nel vaso definitivo, sempre in gruppo, e si trattano come le piante adulte.

MOLTIPLICAZIONE PER TALEA DI FUSTO RADICATA IN ACQUA

E' possibile far radicare la Tradescantia anche in acqua. Prelevate una talea apicale di fusto e sistematela in un bicchiere o una tazza colma d'acqua. Quando la talea avrà ben radicato, rinvasatela delicatamente in un vaso di piccole dimensioni con il terriccio indicato per le piante adulte

Moltiplicazione per talea di fusto radicata in acqua
(foto talea di pothos).
PARASSITI E MALATTIE
Le foglie scoloriscono, perdono la loro varigatura e diventano di piccole dimensioni e contorte

Se notate questo sintomo nelle foglie allora vuol dire che la pianta riceve poca luce.
Rimedi: spostare la pianta in posizione molto più luminosa ma lontano dai raggi diretti del sole.

Presenza di piccoli insetti biancastri sulla pianta

Se notate dei piccoli insetti mobili di colore chiaro sulla pianta siete sicuramente in presenza di afidi o come comunemente sono chiamati pidocchi. Osservateli con una lente di ingrandimento e confrontateli con la foto a lato, sono inconfondibili, non potete sbagliare.

Afidi delle piante

Rimedi: trattare la pianta con antiparassitari specifici facilmente reperibili da un buon vivaista. Si tratta in genere di prodotti sistemici, vale a dire che entrano nel circolo linfatico della pianta e quindi sono assorbiti durante la nutrizione degli insetti.

Macchie sulla pagina inferiore delle foglie

Macchie sulla pagina inferiore delle foglie potrebbero significare che siete in presenza di cocciniglia e in particolare della cocciniglia farinosa. Per essere certi, si consiglia di fare uso di una lente di ingrandimento e si osservano. Confrontatele con la foto al lato. Sono caratteristiche, non ci si può sbagliare. Inoltre se provate a toglierle con un'unghia, vengono via facilmente.

Cocciniglia farinosa

Rimedi: provate a eliminarle usando un batuffolo di cotone bagnato nell'alcool. In caso di gravi infestazioni usate degli antiparassitari specifici reperibili da un buon vivaista.

CURIOSITA'

Il nome del genere Tradescantia è stata dedicata ai naturalisti inglesi Tradescant, John il vecchio e John il giovane.

Note
1) Image by Forest & Kim Starr concessa sotto licenza Creative Commons Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)

Trovapiante