Home => Piante e fiori => Cura e bellezza => Piante medicinali => Citronella (medicinale)
PIANTE MEDICINALI
CITRONELLA
Cymbopogon
spp. (famiglia
Poaceae
)
CARATTERISTICHE GENERALI

La pianta di citronella appartiene al genere Cymbopogon e alla famiglia delle Poaceae (ex Graminaceae).

Le due specie utilizzate per ottenere quella che tutti noi conosciamo come "citronella" dall'aroma di limone che tiene lontane le zanzare sono il
Cymbopogon nardus
(citronella di Ceylon) e del
Cymbopogon winterianus
(citronella di Java) considerata quest'ultima più pregiata della predente in quanto il suo contenuto in oli essenziali è più elevato e commercialmente si è diffusa in tutto il mondo.

Si tratta di piante erbacee perenni, sempreverdi, originaria dei paesi tropicali dell'Asia sud-orientale. Sono piante cespugliose che possono raggiungere anche il metro di altezza. Il fusto è rigido, eretto che porta delle foglie nastriformi, di consistenza quasi cartacea e di un bel colore verde intenso tendente al bluastro e ricadenti (ricordano i nostri Chlorophytum) ed entrambi emanano un gradevole profumo agrumato.

PROPRIETA'

Dalle specie di citronella Cymbopogon nardus e Cymbopogon winterianus, si estrae un'essenza chiamata "citronella", dal forte aroma di limone, costituita principalmente da citronellolo (fino al 50%) e geraniolo (fono al 45%) e non esiste altra pianta in cui questi due costituenti si trovino insieme in così grande quantità.

Secondariamente troviamo canfene, metil eugenolo, borneolo, che producono un aroma secondario che ricorda la vegetazione umida e ammuffita. Questa caratteristica è più promunciata nella citronella di Ceylon che non nella citronella di Java. Viceversa la citronella di Java contiene quantità molto più elevate del citronellolo, repellente naturale degli insetti.

Le proprietà terapeutiche dei suoi oli essenziali sono: antisettico, antibatterico, antidepressivo, antispasmodico, antinfiammatorio, diuretico, fungicida, insetticida, tonico, vermifugo, rubefacente, astringente.

Pianta di citronella
PARTI UTILIZZATE DELLA PIANTA

Per l'estrazione degli oli essenziali vengono raccolti sia i fusti che le foglie di citronella e lasciate leggermente appassire per poi estrarre per distillazione l'essenza di citronella.

Alcune specie di citronella sono normalmente utilizzate nelle cucine asiatiche usando le foglie sia fresche che in polvere e la parte centrale del gambo.

COME SI UTILIZZA

Come linimento, grazie alle sue proprietà rubefacenti, viene usato per lombaggine, reumatismi, artrite, nevralgia, distorsioni.

La sua azione antispasmodica aiuta nei problemi gastro-intestinali.

La sua azione vermifuga e antibatterica aiuta nelle infezioni parassitarie intestinali.

E' molto utilizzato nella medicina orientale e in aromaterapia.

Grazie ai suoi componenti trova largo impiego in profumeria per la realizzazione di saponi e profumi.

Inoltre aiuta nella traspirazione eccessiva e nella cura della pelle e dei capelli grassi grazie al suo potere astringente.

Ma la citronella è forse più nota come repellente per le zanzare sia sotto forma di candele (meno efficaci in quanto la quantità di candele che occorrebbero sarebbero veramente eccessive) sia sotto forma di lozioni da cospargere sul corpo.

La cucina asiatica, specialmente quella thailandese, delle filippine, dello Sri Lanka e caraibica utilizzano le foglie sia fresche che in polvere e la parte centrale del gambo. Nei paesi africani è molto usato come té o per la preparazione di tisane molto gradevoli.

CURIOSITA'

La citronella è una pianta molto coltivata in tutto il mondo e i paesi maggiormente produttori sono Sri Lanka, India, Taiwan, Guatemala, Honduras, Indonesia, Brasile.

L'essenza di citronella è presente anche in altre piante, in misura variabile, quali a esempio il geranio e il basilico.

La citronella respinge i gatti.

AVVERTENZE

Nell'uso dell'olio di citronella c'è da tenere presente che molte persone hanno una sensibilità specifica verso questo prodotto sia che venga direttamente a contatto con la pelle o venga inalato per cui va usato con cautela.

Trovapiante