Home => Piante e fiori => Piante d'appartamento e da giardino => Piante grasse
COME COLTIVARE E CURARE LE NOSTRE PIANTE
PIANTE GRASSE
o
PIANTE SUCCULENTE
Piante grasse

CARATTERISTICHE GENERALI

Normalmente si parla di piante grasse facendo di tutta un erba un fascio. In realtà questo termine è inappropriato da un punto di vista botanico ma nel linguaggio corrente è quello maggiormente utilizzato quelle piante che hanno la capacità di accumulare liquidi nei loro tessuti.

Piante succulente è un termine che meglio le identifica e comprende piante con caratteristiche simili ma che, nella denominazione più strettamente scientifica, identificano specie appartenenti a diverse famiglie botaniche.

Sono piante abbastanza misteriose in quanto sinora non è stato possibile tracciarne una storia in quanto non sono stati ritrovati fossili per cui non si sa quando sono apparse sulla terra e nè si sa con precisione il loro numero in quanto ogni anno vengono scoperte nuove specie.

La maggior parte delle piante grasse in natura si ritrova nelle zone comprese tra il 30° di latitudine nord e 30° di latitudine sud nel deserto del Sahara e del Gobi (Asia); nei pendii delle Ande cilene e peruviane, tutte zone caratterizzate da estrema scarsità di piovosità ma con molta nebbia che provoca una elevata umidità, fondamentale per la vita di queste piante; nel deserto della Namibia dove è abbondante la rugiada e nel deserto del Messico.

PRINCIPALI FAMIGLIE BOTANICHE DOVE RITROVIAMO LE PIANTE GRASSE

Le principali famiglie nelle quali ritroviamo le piante grasse sono:

Riportiamo i diversi generi suddivisi per famiglia botanica con schede monografiche di coltivazione ricche di foto e video.

Famiglia AGAVACEAE
All'interno di questa grande famiglia che comprende 13 generi e più di 300 specie, abbiamo sia piante grasse che piante non grasse (per esempio la Yucca, la Hosta, la Polianthes e tante altre) e tutte trovano una vasta diffusione nelle regioni temperate- calde e tropicali del nuovo mondo, soprattutto in Messico, da dove sono state introdotte nel vecchio mondo. Tra le piante gras se ricordiamo:

Piante grasse o succulente: Agave
Famiglia AIZOACEAE
In questa famiglia ritroviamo alcuni generi che si caratterizzano per particolari trasformazioni del loro apparato vegetativo atte a farle definire succulente o piante grasse con foglie di tipo succulento o comunque ridotte. Sono piante diffuse nelle regioni tropicali e subtropicali, prevalentemente in ambienti costieri o aridi. Ritroviamo i generi:

Piante grasse o succulente: Conophytum
Piante grasse o succulente: Lithops
Piante grasse o succulente: lampranthus
Famiglia ASPHODELACEAE
La famiglia comprede numerose specie sia succulente che non, di grande interesse economico e tra queste sicueramente la più nota è l'Aloe. Si tratta di piante che hanno una distribuzione geografica ed ecologica nelle regioni temperate del vecchio mondo soprattutto nelle zone aride dell'Africa meridionale. Ricordiamo le specie:

Piante grasse o succulentee: Aloe
Piante grasse o succulente: Haworthia
Famiglia APOCYNACEAE
All'interno di questa famiglia ritroviamo alberi, arbusti, liane, rampicanti ed erbe succulente, simili ai cactus. Sono originarie delle regioni tropicali e subtropicali con pochi generi che si estendono nelle aree temperate. Una particolarità è che quasi tutte le specie sono velenose e molte di esse trovano larga applicazione in medicina (per esempio dalla Catharanthus si estrae una droga usata come antileucemico ecc.). Sono però anche moltissime le specie usate come piante ornamentali non succulente (ricordiamo la Allamanda, la Hoya, la Plumeria, la Stapelia ecc.) e succulente tra le quali ricordiamo:

Piante grasse o succulente: Ceropegia
Piante grasse o succulente: Pachypodium
Piante grasse o succulente: Stapelia
Famiglia ASTERACEAE
In questa grandissima famiglia ritroviamo alcune specie che, contrarimanete a quello che ci si può aspettare, sono delle vere e proprie succulente e che mai avremo detto appartenere a quella che comunemente chiamiamo "la famiglia delle margherite".

Piante grasse o succulente: Senecio
Famiglia CACTACEAE
La principale caratteristica di questa famiglia è l'apparato radicale particolarmente profondo in quanto sono piante che crescono in zone particolarmente aride per cui le radici "vanno alla ricerca dell'acqua". Sono quasi tutte prive di foglie così come siamo abituati a vederle e la fotosintesi clorofilliana avviene grazie al fusto che assume forme e dimensioni molto differenti a seconda del genere e della specie.

Il termine generico di "cactus" con il quale spesso sono erroneamente identificate queste piante deriva dal greco "Kaktos = pianta spinosa" in riferimento al fatto che la pianta è ricoperta di spine più o meno lunghe e che in realtà sono le foglie trasformate.

Una caratteristica di tutte le cactaceae è che possono rimpicciolirsi e quasi "scomparire" in quanto si infossano nel terreno per sfuggire ai predatori. Svolgono la fotosintesi durante la notte in modo da evitare le perdite d'acqua dovuta all'apertura degli stomi. Tutte hanno fiori solitari, sessile, dai colori molto sgargianti, ermafroditi, caratterizzati da numerosissimi stami e un solo stilo e rimangono fioriti per pochissimi tempo (un giorno o anche una sola notte). L'impollinazione avviene a opera di farfalle notturne o diurne oppure a opera dei colibrì. Il frutto è sempre carnose di dimensioni assai variabili: da pochi millimetri a diversi centimetri come nel caso dell'Opuntia e possono essere o non essere ricoperti di spine e ognuno porta numerosi semi (in alcune specie anche duemila) immersi sempre in una sostanza zuccherina.

I generi più conosciuti sono:

Piante grasse o succulente: Aporocactus
Piante grasse o succulente: Astrophytum
Piante grasse o succulente: Cereus
Piante grasse o succulente: Echinopsis
Piante grasse o succulente: Echinocactus
Piante grasse o succulente: Epiphyllum
Piante grasse o succulente: Mammillaria
Piante grasse o succulente: Opuntia
Piante grasse o succulente: Pereskia
Piante grasse o succulente: Rebutia
Famiglia COMMELINACEAE
Si tratta di una famiglia che comprende diversi generi, non tutti succulenti, ma tutti con fusti ben sviluppati e ingrossati ai nodi oppure con fusti brevi con le foglie sono tutte guainanti. Tra le specie succulente ricordiamo:

Piante grasse o succulente: Callisia
Famiglia CRASSULACEAE
La famiglia Crassulacee è sicuramente quella più ricca di specie (oltre 3000) di piante grasse diffuse in tutto il mondo (a eccezione dell'Australia e della Polinesia), apprezzate per la loro bellezza come piante ornamentali e per la loro semplicità di coltivazione. Tutti i generi sono adattati a vivere in condizioni xerofile, con stomi scarsi e molto infossati e con una epidermide molto spessa e ricoperta da rivestimenti cerosi. I generi maggiormente diffusi e coltivati sono:

Piante grasse o succulente: Adromischus
Piante grasse o succulente: Cotyledon
Piante grasse o succulente: Crassula
Piante grasse o succulente: Echeveria
Piante grasse o succulente: Kalanchoe
Piante grasse o succulente: Sedum
Famiglia EUPHORBIACEAE
Le Euphorbiacee è una grande e cosmopolita famiglia che presenta diverse peculiarità di cui sicuramente il fatto di essere succulenta è una delle tante. I generi annoverati in questa famiglia sono diversi e le piante possono essere legnose, erbacee o di aspetto cactiforme. Il genere più conosciuto è:

Piante grasse o succulente: Ricinus
Trovapiante