Home => Piante e fiori => Cura e bellezza => Piante medicinali => Cappero (medicinale)
PIANTE MEDICINALI
CAPPERO
Capparis spinosa
(famiglia
Brassicaceae
)
Cappero proprietà terapeutiche
CARATTERISTICHE GENERALI

Il cappero, nome scientifico Capparis spinosa L., appartiene alla famiglia delle Brassicaceae ed é una pianta tipica delle zone mediterranee e si ritrova spontaneo, sempre addossato ai muri e lungo le scarpate.

E' una pianta annuale arbustiva a portamento strisciante. Ha un fusto molto ramificato che nella parte basale è lignificato. Le foglie sono lanceolate, di consistenza carnosa, provviste di picciolo e leggermente pelose. I fiori sono solitari, ascellari e portati da un lungo peduncolo e di incredibile bellezza.

Il frutto è una capsula di forma ovoidale chiamata comunemente cucuncio.

PROPRIETA'

Le proprietà del cappero sono: antispasmodico, aperitivo, detergente, diuretico, tonico.

I capperi freschi, non conservati sott'aceto contengono un flavone restauratore delle pareti dei vasi capillari.

Fiore di cappero
PARTI UTILIZZATE DELLA PIANTA

In erboristeria della pianta del cappero si utilizza la corteccia delle radici.

Per usi culinari i boccioli fiorali (i classici capperi) e i frutti.

I fiori e le radici del cappero si raccolgono all'inizio della primavera, i frutti poco più tardi.

Le parti raccolte devono essere essicate in luoghi ventilati e bui.

COME SI UTILIZZA

Gli oli essenziali sono utilizzati per i massaggi.

Il decotto della radice del cappero veniva utilizzato per lavare piaghe e ulcere.

Un tempo i medici usavano la scorza della radice come diuterica, astringente e antispasmodica.

Il uso in cucina è noto. Fin dall'antichità questa pianta è conosciuta per i suoi boccioli fiorali che messi sotto aceto o sotto sale, danno i deliziosi capperi che tutti noi conosciamo ed apprezziamo.

CURIOSITA'

Il cappero è anche conosciuto come: zucchetta, girasoli, tapania, chiapparelle.

AVVERTENZE

Non ci sono segnalazioni o controindicazioni nell'uso del cappero.

Trovapiante