Home => Animali del mondo => Mammiferi => Lamantino
ANIMALI
LAMANTINO
Lamantino, Trichechus manatus, famiglia Trichechidae
Nota 2
CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA


Regno
:
Animalia

Phylum
:
Chordata

Subphylum
:
Vertebrata

Classe
:
Mammalia

Ordine
:
Sirenia

Famiglia
:
Trichechidae

Genere
:
Trichechus

Specie
:
Trichechus manatus

Subspecie
:
Trichechus manatus latirostris
(lamantino della Florida)
Subspecie
:
Trichechus manatus manatus
(lamantino delle Antille)
Nome comune
: lamantino
DATI GENERALI


HABITAT E DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA

Il lamantino, nome scientifico Trichechus manatus della famiglia Trichechidae è un mammifero che vive lungo le acque tropicali e sub tropicali dell'oceano Atlantico, dagli USA al nord del Brasile comprese tutte le coste caraibiche.

Il suo habitat naturale sono le acque calme e poco profonde siano esse salate o dolci. E' rarissimo ritrovarlo in mare aperto in quanto vive quasi esclusivamente nelle lagune, nelle baie, nei canali, negli estuari, lungo i fiumi, nelle zone paludose. Sono stati ritrovati lamantini nel fiume St. John's a 200 km di distanza dal mare.

Durante i mesi invernali il lamantino si ritrova prevalentemente nelle acque calde della Florida e si sposta a nord, verso la Virginia, durante i mesi estivi. In considerazione del fatto che è un animale di grossa mole preferisce le acque che abbiamo almeno 1-2 m di profondità e si muove solo nelle acque che non hanno più di 5 m di profondità. Già 6 m sono considerate acque profonde e rifuggite dai lamantini.

CARATTERISTICHE FISICHE

Il lamantino è un grande mammifero con un corpo massiccio che si muove molto lentamente.

Ha un manto di colore grigio o marrone provvisto di uno strato di grasso sottocutaneo che ha la funzione sia di riserva di energia sia di protezione dal freddo. La pelle si stacca continuamente e ciò non permette alle alghe di attaccarsi cosa che sarebbe inevitabile data la vita molto rilassata e tranquilla che il lamantino conduce.

Gli arti anteriori sono trasformati in pinne che sono usate per nuotare, per afferrare il cibo e per scavare nella sabbia alla ricerca di radici di piante. Sono sprovvisti di arti posteriori ma solo di una coda. Può raggiungere una velocità, se necessario di 25 km/h ma solo se spaventato in quanto la velocità normale è di 3-7 km/h.

Il lamantino presenta un muso arrotondato formato da due labbra grandi, provviste di setole e molto mobili con le quali afferra le alghe e le piante per nutrirsi.

Ha due occhi molto piccoli e ha una vista debole anche se è a essa che si affida per trovare il cibo.

Un particolarità è che i denti vengono sostituiti continuamente in quanto si consumano molto velocemente a furia di masticare.

CARATTERE, COMPORTAMENTO E VITA SOCIALE

Il lamantino è un animale estremamente pacifico e passa un terzo della giornata a nutrirsi sui bassi fondali. Il resto del tempo si riposa sul fondo del mare, in genere a pancia in su, oppure nuotando molto serenamente.

Il lamantino non è un animale nè territoriale nè sociale in quanto non vive in gruppo con i suoi simili e l'unico rapporto che si stabilisce è quello tra madre e figlio e sembra comunque che questo rapporto non si esaurisca con lo svezzamento ma prosegua anche quando il figlio è diventato adulto. Solo in determinate occasione il lamantino si riunisce con i suoi simili: per l'accoppiamento.

Passa tutto il tempo sott'acqua però non può rimanervi per più di 15 minuti continuativi perchè dopo tale periodo deve risalire in superficie per respirare.

Non ci sono eventi particolari nella vita del lamantino e la sua vita scorre pertanto placida e serena in quanto vive in nicchie ecologiche dove non sono presenti predatori e dove le temperature sono abbastanza costanti durante l'arco dell'anno per cui il cibo non manca mai. Forse per queste ragioni è un animale che socializza senza problemi anche con l'uomo.

COMUNICAZIONE

Sono poche le forme di comunicazione del lamantino in considerazione del fatto che è un animale che vive da solo. E' stato osservato che si sfrega contro le superfici dure probabilmente per lasciare un qualche odore che serve a segnalare quando le femmine sono in calore.

Le madri con i propri figli comunicano tramite strilli e grida.

ABITUDINI ALIMENTARI

Il lamantino è un animale vegetariano anche se accidentalmente può ingoiare piccoli pesci o altri animali assieme alle alghe e alle piante acquatiche delle quali si nutre.

In genere strappa le alghe e le piante radicate in acqua le cui fronde spuntano sulla superficie.

In considerazione del fatto che gli alimenti dei quali si nutre il lamantino hanno un bassissimo valore calorico, è costretto a mangiare anche 50 kg di alghe e piante al giorno per sopperire alle sue necessità caloriche e questo comporta che 6-8 ore della giornata sono passate a nutrirsi.

Una dieta con un così basso valore energetico ha fatto si che nel corso dell'evoluzione questo mammifero avesse un metabolismo molto basso che gli permette di vivere con il 25% in meno di energia rispetto a un altro mammifero di uguali dimensioni.

RIPRODUZIONE E CRESCITA DEL PICCOLI

Nel periodo dei calori (non esiste un periodo preciso dell'anno) la femmina attrae diversi maschi (fino a 20) che le girano attorno anche per un mese, formando dei veri e propri gruppi. All'interno di questi gruppi tra i maschi si stabilisce una gerarchia su chi si deve accoppiare con la femmina anche se quest'ultima alla fine si accoppia con diversi maschi.

La gestazione dura circa 12 mesi al termine della quale nasce un cucciolo del peso di circa 30 kg e lungo 1,2-1,4 m. Appena nato la madre lo aiuta a raggiungere la superficie per respirare e bastano poche ore perchè il piccolo impari a farlo da se.

L'allattamento dura un anno e più ma il piccolo resta con la madre per circa due anni.

Una particolarità è che i piccoli di lamantino nascono con i molari e i premolari già formati cosa che gli consente di poter mangiare cibo solido già poco dopo la nascita anche se non lo fanno prima di avere 3 settimane di età.

L'intervallo fra le nascite è di circa 3-5 anni.

PREDAZIONE

Il lamantino non ha predatori in natura nelle zone dove vive, se si esclude l'uomo.

STATO DELLA POPOLAZIONE

Il lamantino è classificato nella Red list dell'IUNC tra gli animali vulnerabili all'estinzione VULNERABLE (VU): la sua popolazione è stata stimata in meno di 10.000 esemplari e dovrebbe scendere a una velocità del 10% nel corso di tre generazioni (60 anni). Questa rapida diminuzione della popolazione è stata stimata considerando sia la perdita dell'habitat che i fattori di origine antropica: la collisione con le barche a motore (rappresenta il 25% delle morti); le reti da pesca nelle quali rimangono impigliati; l'habitat inquinato a causa degli scarichi agricoli e industriali. Tutte queste cause che stanno portando all'estinzione del lamantino si cerca di combatterle con leggi che tutelano questi animali anche se, nel breve periodo, non si vede la possibilità di un miglioramento della situazione in quanto le zone dove vive (a esempio la Florida e le zone caraibiche) sono in continua espansione demografica, con tutto ciò che questo comporta per la sopravvivenza di questa specie.

IMPORTANZA SOCIALE, ECONOMICA E NELL'ECOSISTEMA

Il lamantino per secoli è stato cacciato dagli indiani per ricavarne carne e ossa. Questa caccia continua in molti paesi dell'America centrale e del Sud America.

CURIOSITA'

L'intestino del lamantino è lungo 45 m.

Note

(1) Garrese: regione del corpo dei quadrupedi che si trova tra il collo e le scapole, considerata la zona più alta del dorso dove si misura l'altezza
(2) Immagine non soggetta a copyright: per concessione della U.S. Fish & Wildlife Service

Trovapiante