Home => Mitologia e ambiente => Efesto
MITOLOGIA E AMBIENTE
EFESTO
Efesto o Vulcano, dio del fuoco
Vulcano (Efesto) Forgia le Saette di Giove (Zeus)
 Museo del Prado, Madrid

Efesto, nella mitologia greca, era la divinità del fuoco terrestre inteso in senso positivo, il fuoco come elemento di civiltà.

Secondo la maggior parte degli studiosi era figlio di Zeus e di Era mentre per Esiodo sarebbe nato solo da Era la quale, alla vista di un figlio così brutto, lo scaglio giù dal cielo cadendo in mare dove rimase per nove anni in una grotta curato da Teti e Eurinome ed è in quella grotta che si dice fece la sua prima officina di fabbro. Una volta cresciuto costruì uno splendido trono che donò alla madre Era e dopo varie vicende le si affezzionò tanto da prendere sempre le sue difese. Zeus un giorno irritato perchè difendeva sempre la madre lo scagliò anche lui dall'Olimpo ed Efesto cadde nell'isola di Lemno. Secondo alcuni fu in seguito a questa caduta che divenne zoppo.

Efesto in una scultura di Coustou presso il Museo del Louvre a Parigi
Efesto
Coustou, Museo del Louvre, Parigi
Efesto ubriaco ricondotto all'Olimpo in un cratere attico
Efesto ubriaco ricondotto all'Olimpo
cratere attico

In ogni caso Efesto è ricordato come un grande fabbro: sono sue la creazione del carro del sole, i fulmini e lo scettro di Zeus, la corazza d'oro di Eracle, l'elmo di Ares, le armature di Achille e di Enea, il tridente di Poseidone e tante altre.

Per ironia della sorte, Efesto, il più brutto degli dei ebbe (secondo la maggior parte degli studiosi) in moglie Afrodite, la più bella delle dee.

In onore di Efesto si celebravano le Efestie, le Apaturia e le Calceia.

E' di Efesto anche la creazione della prima donna, Pandora, per ordine di Zeus (vedi mito La nascita del primo uomo e della prima donna).

Nella mitologia latina veniva identificato con Vulcano.

Trovapiante