Home => Problemi ambientali => Conservazione delle specie e dell'ambiente => Gasdotto Galsi, un nuovo scempio ambientale?
CONSERVAZIONE DELLE SPECIE E DELL'AMBIENTE
Gasdotto GALSI
un nuovo scempio ambientale?

Il Gruppo di intervento giuridico e Amici della Terra hanno presentato al Ministro dell'ambiente, all'Assessore regionale della difesa dell'ambiente e alla Commissione europea una serie di considerazioni per evitare che il nuovo gasdotto Galsi, un gasdotto sottomarino che dall'Algeria dovrà arrivare in Italia centrale via Sardegna (progetto nato in seguito a un accordo intergovernativo Italia-Algeria nel 2001) passi attraverso una serie di habitat naturali unici nel loro genere che in tal modo verrebbero distrutti: l'area che va da Santa Caterina a Porto Botte, davanti all'isola di Sant'Antioco.

A ottobre inizieranno i lavori e pochi ne parlano. Se il tragitto del progetto non sarà modificato, diverse aree di interesse naturale saranno spazzate via assieme a numerose specie animali e vegatali.

Trovapiante