Home => Home => Piante e fiori => L'agronomo risponde => Problemi ficus => S.O.S. per il mio Ficus benjamina
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SUL FICUS
S.O.S. PER IL MIO FICUS BENJAMINA
QUESITO DI LETIZIA

Circa due mesi fa ho acquistato un "albero" di ficus benjamin: primo acquisto nella mia nuova casa. Grande soddisfazione iniziale appassita quasi subito assieme alle foglie del cugino beniamino (suo nome di battesimo).

L'albero (a fusto ) è alto circa 2 metri ed è collocato nell'unico posto in cui avrei potuto metterlo: di fronte alla finestra (niente sole diretto ). Non posseggo alcun terrazzo quindi non ho alcuna possibilità di collocarlo all'esterno.

Nella stanza entra il sole la mattina dalle 10:30 c.ca sino alle 12:30 c.ca (quest'inverno la situazione luce peggiorerà sensibilmente).

La stanza è luminosa (ma non troppo). Abito al primo piano su una stada molto trafficata di conseguenza durante il giorno evito di aprire per quanto possibile le finestre (la notte ne lascio una sempre aperta).

La pianta viene annaffiata una volta a settimana con un litro e mezzo d'acqua e fertilizzata c.ca una volta al mese.

Presenta una notevole ricrescita di foglioline verde chiaro che tuttavia non riescono a rimpiazzare quelle cadute.

La pianta presenta i seguenti problemi:

Il fioraio lo ha dato per spacciato se continuo a tenerlo in casa ma l'alternativa non esiste.

Ieri l'ho nebulizzato con un insetticida per acari e cocciniglie (sono ancora viva).

Sabato partirò per due settimane.

Un cordiale saluto

P.S.: AIUTO

AGRONOMO RISPONDE

Gentile Letizia,

vediamo di procedere con ordine per capire e risolvere la situazione.

Da quello che scrivi, le cause della perdita delle foglie del tuo Ficus benjamina potrebbero essere diverse. Vediamo di scoprile insieme.

Innazitutto il ricambio d'aria: se la finestra che apri la notte si trova di fronte al ficus, evita di aprirla in quanto il ficus non ama nè le correnti nè gli sbalzi di temperatura. Meglio aprirla durante il giorno (stando attenta alle correnti d'aria), per evitare le escursioni termiche.

Ti consiglio inoltre di cambiare il sistema di irrigazione: nel periodo estivo, suddividi la quantità d'acqua in più interventi la settimana (due o tre) mentre nel periodo invernale è sufficiente una volta alla settimana. In entrambi i casi, bada che non si formi mai del ristagno idrico nel sottovaso, al quale il ficus è molto sensibile. Inoltre aumenta a due, tre interventi al mese le concimazioni primaverili-estive mentre nel periodo autunno-invernale continua con un intervento al mese.

Nota dolente: i parassiti. I parassiti che hai notato, sono probabilmente degli afidi e non acari o cocciniglie. Ti consiglio di consultare la rubrica relativa ai parassiti delle piante dove troverai foto e descrizioni degli acari e degli afidi che ti permetteranno di identificare esattamente di quale parassita si tratti (dalla descrizione che mi fai deduco che siano afidi) e una serie di prodotti antiparassitari con i quali trattare il ficus.

Ti consiglio inoltre di verificare anche un altro tipo di insetto che potrebbe essere presente nelle foglie: la cocciniglia che molto spesso provoca la defoliazione precoce, cosi' come tu l'hai descritta. Per riuscire a "scovarlo" ti allego delle foto

Foglie di acetosella
Foglie di acetosella

che ti potranno aiutare nella sua identificazione. Quel puntino rosso è dove normalmente si posiziona la cocciniglia. Fai questa esplorazione nella pagina inferiore della foglia (quella rivolta verso il basso) possibilmente con una lente d'ingrandimento. Con un'unghia prova a scalzarla e poi fammi sapere i risultati in modo, se presente, da poterti consigliare il da farsi.

In ogni caso, prima di fare qualunque trattamento ricordati che devi essere più che certa del parassita che vai a trattare. L'antiparassitario da te usato per acari e cocciniglie, probabilmente è stato del tutto inutile!

In ogni caso, una buona pulizia non le farebbe male. Per pulire le foglie ti consiglio:

  1. armati di tanta ma tanta pazienza;
  2. prendi un batuffolo di cotone imbevuto con acqua e latte e pulisci a una a una le foglie;
  3. raschia lo strato superficiale della terra del vaso e asportala e casomai aggiungine dell'altra in modo da portar via una certa quantità di insetti e periodicamente ricordati di nebulizzare le foglie.

Buon lavoro.

Dott.ssa M.G. Davoli

Se desideri conoscere meglio questa pianta, consulta la scheda tecnica:
Come coltivare e curare le nostre piante: ficus
Trovapiante