Home => L'agronomo risponde => Problemi hippeastrum => Come devo comportarmi con la mia Amarillide in modo che fiorisca ancora?
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULL'IBISCO (HIBISCUS)
COME DEVO COMPORTARMI CON IL MIO AMARILLIDE IN MODO CHE FIORISCA ANCORA?
QUESITO DEL SIG. ROBBIANI

Egregi Signori,

Avrei un quesito da sottoporvi. Io possiedo un'Amarillide color arancione, purtroppo il tempo di fioritura sta finendo e io non so come comportarmi. Come devo trattare la mia pianta, in modo che mi fiorisca ancora? Devo togliere i fiori? Recidere sia lo stelo che le foglie?

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra cortesia.

Cordiali Saluti

AGRONOMO RISPONDE

Egregio sig. Robbiani,

suppongo che si riferisca all'Hippeastrum, splendida bulbosa che appartiene alla famiglia delle Amaryllidaceae .

Ora che la fioritura è praticamente passata i bulbi per rifiorire hanno bisogno di un periodo di riposo. Riduca gradualmente le annaffiature e le concimazioni fino a sospenderle. Quando fiori e foglie saranno secchi, li tolga e tenga il bulbo nel suo vaso in un posto illuminato e lontano dal gelo.

Quando inizia la primavera, riprenda le innaffiature in modo graduale per incoraggiare la ripresa della pianta. Quando inizieranno a comparire i primi abbozzi fiorali esponga i vasi in una posizione da ricevere la luce diretta del sole per qualche ora al giorno. Incrementi le annaffiature facendo attenzione a non fare asciugare la composta tra un'annaffiatura e l'altra e prosegua con le normali cure colturali.

Se ci sono problemi, sa dove trovarmi.

Dott.ssa M. G. Davoli

Trovapiante