Home => L'agronomo risponde => Problemi hibiscus => Ho il mio ibisco con le foglie appiccicose e piene di parassiti bianchi
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULL'IBISCO
Ho il mio ibisco con le foglie appiccicose e piene di parassiti bianchi
QUESITO DI LORETTA

Buongiorno,

da circa un anno possiedo un ibisco a fiori gialli e fucsia, che tengo in terrazza, ben esposto al sole. Da qualche mese, le foglie hanno cominciato a cadere e i bocciuoli, seppur numerosi, spesso non riuscivano a sbocciare perché si ricoprivano di una strana sostanza appiccicosa.

Afidi su ibisco
Afidi su ibisco
Afidi su ibisco

Ora l'alberello è completamente spoglio. Sembra secco e quei pochi fiori che riescono ad aprirsi sono pieni di puntini neri e cadono come rinsecchiti in meno di 24 ore.

Come posso rimediare?

La ringrazio in anticipo per i suggerimenti che vorrà darmi.

Loretta

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Loretta,

che disastro questo povero ibisco. La situazione è molto grave. Perchè hai trascurato questa povera pianta? Ai primi sintomi potevi risolvere in maniera semplice senza far arrivare la pianta a questo punto. Comunque, le foto che mi hai mandato sono un disastro e non si riesce a capire di quale parassita si tratta. Sembrerebbe in corso una poderosa infestazione di afidi o di aleurodidi oppure di cocciniglia cotonosa. In ogni caso, sia che si tratti di un parassita o di un altro, il loro modo di agire è identico: i danni sono provocati dalla sottrazione della linfa della pianta grazie al loro apparato boccale pungente-succhiante e dalla produzione della melata, la sostanza appiccicosa che senti, che altro non è che gli escrementi degli insetti stessi. Di per se la melata non è dannosa, ma lo diventa perchè sulle foglie forma una specie di pellicola che riduce la traspirazione della pianta, creando anche un pericoloso effetto lente che concentra i raggi solari provocando ustioni sui tessuti. Inoltre è molto frequente che sulla melata si sviluppino funghi quali la fumaggine, che formano una patina scura che ostacola la fotosintesi clorofilliana. Oltre ciò essendo la melata zuccherina, è molto appetita dalle formiche  che spesso invadono la pianta per nutrirsene. Insomma un grande pasticcio.

A questo punto il mio consiglio, se vuoi salvare questa povera pianta (e merita di essere salvata data la voglia di vivere, nonostante tutto), devi necessariamente intervenire chimicamente. Ti consiglio di usare un prodotto sistemico, vale a dire un prodotto che entra nel circolo linfatico della pianta. In questo modo gli insetti, con il loro apparato boccale pungente-succhiante, succhiano l'insetticida assieme alla linfa della pianta e muoiono. Non amo indicare dei nomi di insetticidi ma nel tuo caso farò un'eccezione e ti consiglio un prodotto a base di Acetamiprid (in commercio trovi diversi insetticidi con questo principio attivo quali BASTINSECT, VITHAL® EPIK SL, LIZETAN, POLYSECT ULTRA AL, solo per citarne alcuni). Se non li trovi dal vivaista, acquistali su internet.

Segui le indicazioni riportate nella confezione del prodotto. Dopo il trattamento, gli afidi morti resteranno attaccati alla pianta. Puoi allora passare una spugna asciutta, sui rami e sul tronco per eliminarli. Cadranno con facilità.

Spero di essere stata chiara.

Buona serata.

dott.ssa Maria Giovanna Davoli

 

Trovapiante