Home => L'agronomo risponde => Problemi ficus => Non riesco ad annaffiare il mio Ficus elastica
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SUL FICUS
NON RIESCO AD ANNAFFIARE IL MIO FICUS ELASTICA
QUESITO DI SABINA

BUON GIORNO,

HO UN PROBLEMA DI QUESTO GENERE: HO UN FICUS ELASTICA, DA QUANDO L'HO PORTATO IN CASA DOPO LA BELLA STAGIONE, è DIVENTATO MENO RIGOGLIOSO (E' ALTO 1,70 MT CIRCA), LA TERRA SEMBRA NON ACCETTARE L'ACQUA, L'HO MESSA ANCHE NELLA VASCA DA BAGNO X BAGNARE BENE IL TERRENO MA POI QUANDO PASSANO I 10-15 GG X ANNAFFIARE DI NUOVO, L'ACQUA MI VA' DIRETTAMENTE NEL SOTTOVASO, I GERMOGLI CHE FIORIVANO SPESSIMO, ORA SON FERMI, LE FOGLIE INGIALLISCONO E CADONO DA SOLE, IL FERTILIZZANTE CHE USO è GRANULARE POKON...

LA PREGO COSA POSSO FARE?DEVO CAMBIAR LA TERRA FORSE?

è DENTRO UN VASO DIAM 35.

GRAZIE TANTE,

SALUTI SABINA

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Sabina,

non mi dici quando hai rinvasato l'ultima volta il tuo Ficus ma in ogni caso credo che sia arrivato il momento di procedere.

Penso che il tuo Ficus non abbia più terra o quella che c'è si sia ormai "esaurita". In pratica dovresti aspettare la primavera per rinvasare ma data la situazione ti consiglio di farlo subito.

Usa un vaso di terracotta di dimensioni leggermente più grandi del precedente tira via il Ficus con tutto il terriccio e cerca di ripulire le radici dalla vecchia terra senza però metterle a nudo, cercando di disturbarle il meno possibile, non essendo questo il periodo più adatto, è meglio non stressare troppo la pianta.

Usa buon terriccio torboso con l'aggiunta di una parte di terriccio di foglie (trovi il tutto da un buon vivaista).

Sistema dei pezzi di coccio nel fondo del vaso per favorire il drenaggio.

Di concimi Pokon ce ne sono di tanti tipi e non mi dici quale tu usi pertanto non ti posso dire nulla in merito. La cosa importante dei concimi per il Ficus, è che abbiamo un titolo abbastanza elevato in azoto (N) che favorisce lo sviluppo delle parti verdi. Inoltre è importante che oltre ad avere i cosiddetti macroelementi quali azoto (N), fosforo (P) e potassio (K) e che tra questi l'azoto sia in maggiore quantità che abbia anche i microelementi quali il ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il boro (B), il molibdeno (Mo), tutti importanti per una corretta ed equilibrata crescita della pianta.

Diminuisci sempre le dosi rispetto a quanto indicato nella confezione.

Ora che cambi il terriccio, sino alla primavera, non somministrarne in quanto la pianta avrà una buona scorta di elementi nutritivi dalla nuova terra.

Fammi sapere e se hai dei dubbi riscrivimi.

Dott.ssa M. G. Davoli

Se desideri conoscere meglio questa pianta, consulta la scheda tecnica:
Come coltivare e curare le nostre piante: ficus
Trovapiante