Home => Home => Piante e fiori => L'agronomo risponde => Problemi azalee => Un fastidioso parassita delle Azalee
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULL' AZALEA (RODODENDRO)
UN FASTIDIOSO PARASSITA DELLE AZALEE
QUESITO DI MAURO

Egregio professore,

le sarei grato se rispondesse con possibile soluzione al mio problema.

possiedo una quindicina di azalee, alcune da una quindicina di anni e altre da tempi più recenti, comunque tutte, alcune più altre meno, presentano lo stesso problema. Le piante stanno tutte all'esterno in ogni stagione in posizione di mezz'ombra e tutte insieme formano un gruppo compatto.

Presentano decolorazione delle foglie, prima a chiazze fino a estendersi a tutta la foglia divenendo grigiastra o marrone chiaro, nella pagina inferiore si nota la presenza di piccoli punti neri lucidi (forse un tipo di cocciniglia che non avevo mai visto) con conseguente caduta delle foglie e deperimento della d?estate, pianta. Nel mese di giugno per tre volte ho medicato le piante a intervalli di 10 giorni con prodotti in commercio con antiparassitari polivalenti a parassiti diversi e la terza volta con olio minerale diluito in acqua più specifico a combattere la cocciniglia; dopo questi interventi effettivamente ho notato un miglioramento di alcune piante con la produzione di nuove foglie però temo più una tregua che aver sconfitto il "nemico". Vorrei sapere che tipo di parassita è, quale prodotto usare per debellarlo e se c'è anche un prodotto naturale efficace per non avvelenare l'ambiente.

Grazie e sinceri saluti.

AGRONOMO RISPONDE

Gentile Mauro,

dalla tua descrizizione credo che tu abbia a che fare con un attacco di cocciniglie, in considerazione anche del fatto che tra i vari antiparassitari che hai usato, l'olio minerale ha sortito un certo effetto.

Prima di consigliarti un qualunque intervento, se non hai la possibilità di mandarmi una foto (sarebbe meglio) guarda a questo link e dimmi se i parassiti che vedi sono uguali o simili a questi; se sono tutti "scuri" o se ne vedi di colori diversi e di dimensioni diverse. Controlla inoltre se sono presenti nei rami e nei fusti. Inoltre, prova a "togliernene" una con l'unghia e dimmi se viene via agevolmente.

Più informazioni mi dai, più facilmente ti posso aiutare.

E' fondamentale capire esattamente con cosa si ha a che fare in quanto, prima di usare prodotti chimici, più o meno fitotossici, meglio cercare rimedi naturali, se poi questi non è possiible attuarli o perchè troppo costosi o perchè difficili da eseguire in una pratica "fai da te", o perchè in certi casi poco efficaci si deve ricorrere agli agenti chimici ma in quel caso "mirati" al parassita che si vuole combattere.

Attendo tue notizie.

Dott.ssa Maria Giovanna Davoli

Se desideri conoscere meglio questa pianta, consulta la scheda tecnica:
Come coltivare e curare le nostre piante: Azalea
Trovapiante