Home => L'agronomo risponde => Problemi orchidea => Aiuto per la mia phalaenopsis
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULLE ORCHIDEE
AIUTO PER LA MIA PHALENOPSIS
QUESITO DI GIAGI

Buona sera,

ho 2 orchidee in ufficio una color violaceo una bianca. la prima - la viola - ha circa un anno e mi ha rifiorito in primavera estate poi ha fatto 6 "butti sui due steli ma a un certo punto... si è bloccata. Le foglie alla base sono diventate floscie e stanno ingiallendo ( prima erano corpose e verdissime).

La seconda ce l'ho da 3 mesi è bianca ha perso i fiori quasi subito e anche questa ha le floscie e giallognole... Ero così orgogliosa con la prima che rifioriva... Dove sto sbagliando??? le piante sono alla luce - indiretta- pls può aiutarmi?

Grazie infinite

Giagi

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Giagi,

mi dai troppe poche informazioni per poter capire esattamente il problema. Non mi dici nulla su come la curi: acqua, concime, luce, umidità, aria. Sei sicura che non ci siano delle macchie particolari sulle foglie? Controlla anche le radici.

Per poterti aiutare devi fornirmi più informazioni.

Dott.ssa Maria Giovanna Davoli

GIAGI

Gentilissima Dottoressa,

innanzitutto grazie di avermi risposto.

le piante sono nel mio ufficio luce tanta e non diretta, vivendo in una città di pianura adesso c'è molta nebbia ma ho le luci accese in ufficio.... aria, apro spesso i finestoni preoccupandomi di non colpire le piante, innaffiature: una volta alla settimana lasciando le piante nell'acqua ( 37/4 dita) per una decina di minuti, poi le faccio scolare bene. concime non ne do da circa un mese. un'orchidea aveva iniziato (circa 2 mesi fa) a buttare nuovi butti, 5 per l'esattezza, ma adesso sembra ferma, la cosa che più si nota sono le foglie prima rigogliose e dritte, verdissime ora afflosciate e giallognole ma non ci sono macchie sulle foglie, in ambedeue le orchidee.

Spero di averLe inviato sufficienti informazioni.

Grazie infinite della Sua preziosa colaborazione

Cordialissimi saluti

Giagi

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Giagi,

da quel che mi dici potrebbe essere una scarsa annaffiatura e scarsa umidità. Nella Phalaenopsis le foglie sono una riserva e non trovando acqua e nutrimento a sufficienza nel substrato, li preleva dalle foglie.

Mi dici che tieni la pianta in ufficio, quindi suppongo con il riscaldamento acceso tutto il giorno. Ora, l'alta temperatura va benissimo per la phalaenopsis però devi regolare bene l'umidità della pianta.

Nell'orchidea l'arresto della crescita e la caduta dei fiori è spesso dovuto a scarse irrigazioni. Dieci minuti in immersione mi sembrano pochino lascia il vaso totalmente in immersione per 20/30 minuti con acqua a temperatura ambiente e possibilmente usa acqua d'osmosi o acqua piovana. Poi lascia sgocciolare per un'oretta abbondante possibilmente appesa sopra il lavandino. Questo una volta alla settimana ma regolati in base all'umidità dell'ambiente perchè se le radici seccano troppo rapidamente, dato l'ambiente caldo, allora anche due volte la settimana. Le radici devono rimanere umide (attenzione, non inzuppate).

Per l'umidità tieni il vaso su un sottovaso dove sistemerai dell'argilla espansa dove terrai sempre un po' d'acqua che evaporando darà un po' di sollievo alla pianta (considera che per la phalaenopsis l'umidità deve essere intorno al 70%) e sistema il vaso in modo che il fondo non tocchi l'acqua del sottovaso. Se i termosifoni o le pompe di calore sono ad altezza d'uomo sistema degli umidificatori in modo da far si che l'aria della stanza non sia troppo secca.

Fai anche delle nebulizzazioni, la mattina, appena arrivi in ufficio in modo che alla sera l'acqua sulle foglie si sia completamente asciugata e non ristagni negli interstizi delle foglie.

Non capisco perchè sei un mese che non la concimi. Proprio adesso che ha maggior bisogno di nutrimento non la concimi? In questo periodo dovresti usare un concime a 10:30:20 (10 di azoto, 30 potassio, 20 fosforo) per favorire la fioritura ogni 15 gg. Ricordati inoltre di bagnare sempre per bene le radici prima di dare l'acqua con il concime per evitare una eccessiva concentrazione dei sali minerali e che il concime sia molto diluito.

Se hai dei dubbi riscrivimi.

Dott.ssa Maria Giovanna Davoli

Se desideri conoscere meglio questa pianta, consulta le schede tecniche:
Le nostre amiche orchidee
Trovapiante