Home => L'agronomo risponde => Problemi ficus => Il mio Ficus benjamina dopo un attacco di Cocciniglie è tutto spelacchiato, cosa faccio?
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SUL FICUS
IL MIO FICUS BENJAMINA, DOPO UN ATTACCO DI COCCINIGLIE E' TUTTO SPELACCHIATO, COSA FACCIO?
QUESITO DI FEDERICA

Gentile Agronomo,

grazie alle vostre rubriche ho scoperto che il mio ficus benjamin, quello variegato verde e bianco, aveva un attacco avanzato di cocciniglie. Il mio ficus presentava quella crosticina bianca sul risvolto inferiore delle foglie che ho pulito con alcool denaturato. Ora siccome abito a Milano e le temperature esterne sono basse, ho portato in casa il ficus..da qui la mia decisione di non usare insetticidi. A questo punto chiedo aiuto su come salvare la pianta, perchè essendomi accorta in ritardo dei parassiti, la pianta risulta sviluppata solo su un lato, sull'altro aveva solo rami secchissimi; beh io ho tagliato tutti i rami secchi da quel lato e anche quelli sulla punta e ora penso di aver fatto molto male (anche se l'avevo letto su un giornale specializzato) perchè la pianta ha rami con foglie su un lato e sull'altro niente di niente e niente neppure in cima.

Aspetto un aiuto.

Grazie, Federica

AGRONOMO RISPONDE

Carissima Federica,

tagliare le parti morte non è stata una cattiva idea, ma se l'hai fatto adesso, sicuramente non era il periodo migliore. Dovevi aspettare la primavera perchè il ficus sta per entrare in una fase detta riposo vegetativo durante il quale rallenta se non addirittura sospende tutte le sue attività riducendole al minimo, il tanto per la sopravvivenza. Per questo motivo le operazioni di potatura e rinvaso si fanno quando la pianta riprende la sua attività cioè in primavera.

Per il momento ti consiglio di non fare assolutamente nulla. Lascia la tua pianta di ficus tranquilla in quanto non risponderebbe a nessun trattamento e una ulteriore potatura o un rinvaso, sarebbero una forzatura e uno stress che è bene non farle attraversare. In primavera, dopo che saranno nati nuovi rami e nuove foglie (ti consiglio di orientare la pianta in modo che la parte disastrata riceva più luce possibile ma ovviamente non sole diretto), che avrai ripreso in maniera sistematica le concimazioni, vedrai che i rami e le foglie rinasceranno. Se poi la loro conformazione non ti piace, puoi fare una potatura in modo da rendere omogeneo il suo sviluppo, ma solo in tarda primavera, non prima. Segui i consigli di coltivazione nella scheda tecnica del Ficus e abbi pazienza.

Un'ultima raccomandazione, controlla sempre le cocciniglie perchè non è detto che sia riuscita a eliminarle tutte con un unico trattamento, tieni alcool e cotone sempre a portata di mano.

In bocca la lupo.

Dott.ssa M. G. Davoli

FEDERICA

Grazie mille per la risposta! Da quando le ho scritto ho già eseguito tre trattamenti con l'alcool stando lì a controllare il mio povero ficus. per i rami secchi sospettavo di aver fatto male a potarli ora, non ho avuto pazienza nel vederlo così, ma la cosa che temevo maggiormente è l'aver tagliato i rami secchi in cima insieme a una parte dell'apice del tronchetto... Allora aspetto fiduciosa che in primavera si riprenda. Ancora grazie per le vostre rubriche, da cui ho appreso tantissime nozioni utili, e per il servizio gentilmente offerto.

Un saluto, Federica

Se desideri conoscere meglio questa pianta, consulta la scheda tecnica:
Come coltivare e curare le nostre piante: ficus
Trovapiante