elicriso.it - rivista sull'ambiente e sulla natura
martedì 30 settembre 2014
  Skip Navigation Links
   Elicriso offerto in  
Testo normale Testo grande Testo molto grande
Rubriche sulle piante
Come coltivare e curare le piante
Le nostre amiche orchidee
Piante medicinali
Piante aromatiche
Conoscere le piante: come vivono e come sono fatte
I fiori di Bach
Il linguaggio dei fiori e delle piante
Come le donne famose della storia si facevano belle con le piante
Piante carnivore
Piante allucinogene
Piante tonificanti e afrodisiache
I principali nemici delle nostre piante
L'agronomo risponde
Epoca di raccolta e vendita della frutta italiana
Dizionario botanico
Rubriche sugli animali
Mammiferi
Uccelli
Rettili
Anfibi
Pesci
Echinodermi
Cefalopodi
Suoni emessi dagli animali
Altre rubriche
News ambientali
Geologia e ambiente
Clima e ambiente
Mitologia e ambiente
Mito di Perseo
Mito di Narciso
Mito di Dafne
Mito di Aracne
Mito di Demetra e Persefone
Mito di Scilla e Cariddi
Mito di Io
Mito di Orfeo ed Euridice
Mito di Pan
Mito di Teseo ed Arianna, del Minotauro e Minosse
Mito di Dedalo e Icaro
Mito di Acheloo, Eracle e Deianira
Mito della nascita del mondo (regno di Urano e regno di Crono)
Mito della nascita del mondo (regno di Zeus)
Mito della nascita del primo uomo e della prima donna
Mito di Asclepio (Esculapio) il padre della medicina
Mito del diluvio universale
Mito della creazione dell'olivo e del cavallo
Mito di Sisifo
Mito di Mida
Mito di Edipo
Mito di Dioniso
L’ambiente pagano slavo-russo
Abbondanza
Ade
Afrodite
Apollo
Ares
Arpie
Artemide
Ate
Atena
Atlante
Centauri
Chimera
Chirone
Ciclopi
Crono
Demetra
Dioniso
Ecate
Efesto
Elios
Era
Erinni
Eris
Ermes
Eros
Estia
Gea
Metis
Ninfe
Oceano
Pan
Persefone
Pluto
Poseidone
Rea
Teti
Tifeo
Titani
Urano
Zeus
Bibliografia
Agricoltura e ambiente
Geologia e biologia marina
Quando l'uomo diventerà un essere umano?
Energie rinnovabili
Diritto ambientale
Directory
La natura in cucina
Conservazione delle specie e dell'ambiente
Natura, usi, costumi del sud America
Arte e ambiente
Aree protette
Musica e ambiente
Tutto ciò che dobbiamo sapere sugli incendi
Quattro risate in compagnia ed altro
L'angolo della Sardina
Le nostre vignette
Video
Foto natura
Recensioni
Spazio aperto ai lettori
Pubblicazione foto dei nostri amici animali
Racconti di viaggio
Gli articoli dei lettori
Vecchi siti geologici
Forum
Il regno delle Orchidee
Come coltivare e curare le nostre piante
MITOLOGIA E AMBIENTE
CICLOPI
Ciclopi nella fucina di Efesto
Ciclopi nella fucina di Efesto - Rilievo antico

I Ciclopi erano dei giganti provvisti di un solo occhio posto al centro della fronte. Erano figli, alcuni di Urano e di Gea, altri di Poseidone e Anfitrite e di altri.

Di alcuni di essi si conosce il nome: Bronte, Sterope, Arge, Piracmone ed il più famoso Polifemo. Subito dopo la loro nascita furono gettati dal padre Urano nel Tartaro perchè temeva che lo volessero privare del suo dominio dell'universo, ma poco dopo furono liberati dalla madre.

Statua di Polifemo presso il museo del Louvre a Parigi
Ciclope Polifemo, palazzo del Louvre - Parigi
Lavorarono con Efesto nelle sue officine alle pendici del monte Etna e nell'isola di Lemno e contribuirono a costruire l'elmo di Ade che aveva la particolarità di rendere invisibili quando veniva indossato; il tridente di Poseidone che aveva il potere di agitare o calmare le acque del mare e tante altre. Ma la loro principale attività era quella di creare le folgori di Zeus.

Furono tutti uccisi da Apollo per vendicare la morte del figlio Asclepio avvenuta per mano di Zeus.

Secondo Omero (Odissea, IX, 134-147) i ciclopi erano invece dei giganti rozzi ed incivili.

" ... e de' Ciclopi altieri,
Che vivon senza leggi, a vista fummo,
Questi, lasciando ai numi ogni pensiero,
Ne' ramo o seme por, nè soglion gleba
Col vomere spezzar; ma il tutto viene
Non seminato, non piantato o arato:
L'orzo, il frumento e la gioconda vite,
Che si carga di grosse uve, a cui Giove
Con pioggia tempestiva educa e cresce,
Leggi non han, non radunanze, in cui
Si consulti tra lor: de' monti eccelsi
Dimoran per le cime, o in antri cavi;
Su la moglie ciascun regna e sui figli;
Ne' l'uno all'altro tanto o quanto guarda.
"

Ciclope Polifemo, Palazzo Farnese - Roma
Ciclope Polifemo, Palazzo Farnese - Roma
Sicuramente il più famoso era il ciclope Polifemo, figlio di Poseidone e della ninfa Toosa che venne accecato da Ulisse come ci racconta Omero nell'Odissea (Odissea IX)

".... quelli afferar l'acuto palo e in mezzo
Dell'occhio il conficcaron; ed io al di sopra
Levandomi su i piè movealo in giro.
E come allor che tavola di nave
Il trapano appuntato investe e fora ....
L'occhio intorno al troncon cigola e frigge.
Urlò il Ciclope si tremendo mise,
E tanto l'antro rimbombò, che noi
Qua e là ci spargemmo impauriti
"

Accecamento del ciclope Polifemo
Accecamento del ciclope Polifemo, Villa di Tiberio - Sperlogna (Roma)

Vendita opere di Toru Iwaya
Dedicato a Pio Petrocchi
Contatti Perchè Elicriso Links Redazione Privacy
Copyright© 2000-2014 Elicriso.it - Note legali