Home => Piante e fiori => Piante d'appartamento e da giardino => Tetrastigma
COME COLTIVARE E CURARE LE NOSTRE PIANTE
TETRASTIGMA
tetrastigma - pianta - appartamento

Le Tetrastigma sono delle generose piante rampicante che possono essere allevate sia in vaso che in piena terra.

CLASSIFICAZIONE BOTANICA


Regno
:
Plantae

Clado
: Angiosperme
Clado
: Eudicotiledoni
Ordine
:
Vitales

Famiglia
:
Vitaceae

Genere
:
Tetrastigma

Specie
: vedere il paragrafo «Principali specie»
CARATTERISTICHE GENERALI

Il genere Tetrastigma comprende delle belle piante rampicanti sempreverdi originarie dell'Asia tropicale appartenenti alla famiglia delle Vitaceae.

Sono piante che possono essere allevate sia in appartamento che in giardino, se le condizioni climatiche lo consentono e raggiungo in entrambi i casi delle dimensioni notevoli. Essendo piante rampicanti ben si adattano ad adornare muri o graticci e grazie alla loro crescita molto rapida, creano delle coperture molto belle.

Presentano una curiosa caratteristica: se sono disturbate la pianta fa cadere alcuni germogli che poi ricrescono senza alcun danno per la pianta.

PRINCIPALI SPECIE

Esistono diverse specie tra le quali la più diffusa e coltivata è la

TETRASTIGMA VOINIERIANUM

La Tetrastigma voinierianum è una pianta rampicante sempreverde originaria del Laos ed è caratterizzata da grandi foglie lucide ciascuna costituita da foglioline più piccole ciascuna lunga fino a 20 cm di un bel colore verde intenso che nella pagina inferiore sono ricoperte da peli con una colorazione rosso-bruna. Anche i rami robusti sono fittamente pelosi e di colore rosso-marrone.

E' l'unica specie del genere che può essere allevata in appartamento dove però non fiorisce. In natura la fioritura è estiva.

tetrastigma.jpg
TECNICA COLTURALE

Le Tetrastigma sono piante che crescono a temperature intorno ai 21-24°C durante il periodo estivo mentre durante il periodo invernale intorno ai 13-16°C. Riescono anche a sopportare temperature inferiori ma per brevi periodi.

E' una pianta che ha necessita di una buona illuminazione ma non il sole diretto.

Non ama gli sbalzi di temperatura e le correnti di aria fredda.

Le foglie della pianta, per via della peluria sembrano polverose. Ovviamente questa peluria non va rimossa e non si devono mai usare dei lucidanti fogliari.

ANNAFFIATURA

Durante la primavera e l'estate la Tetrastigma va annaffiata regolarmente in modo che il terreno rimanga umido avendo cura che non ci siano ristagni idrici nel sottovaso. Durante il periodo autunno-invernale le annaffiature andranno diminuite in modo che il terriccio rimanga appena umido.

Sono piante che riescono a tollerare brevi periodi di siccità.

Sottovaso con acqua per mantenere intorno alla pianta un ambiente umido

Amano l'umido pertanto, durante le stagioni più calde, la pianta si avvantaggia di regolari nebulizzazioni alle fronde. Inoltre, è opportuno, mettere la pianta sopra un sottovaso nel quale sarà stata sistemata della ghiaia o altro materiale sul quale andrà posato il vaso. Nella ghiaia si lascerà un filo d'acqua in modo che evaporando, si avrà una maggiore umidità intorno alla pianta. Attenzione che il fondo del vaso non sia mai a contatto con l'acqua.

TIPO DI TERRENO - RINVASO

Le Tetrastigma sono piante che vanno rinvasate ogni anno, in primavera utilizzando un buon terriccio fertile. Si usano via via vasi di due misure più grandi del precedete fino a raggiungere le dimensioni di circa 30 cm. Dopo di che ogni anno si asporta lo strato superficiale del terreno per 2-5 cm e si sostituisce con del terreno fresco.

Quando si rinvasa è opportuno sistemare nel vaso degli appositi tutori sui quali poi ancorare la pianta in modo che abbia una crescita più regolare e armoniosa.

CONCIMAZIONE

Durante il periodo primaverile - estivo si diluisce nell'acqua di irrigazione un fertilizzante liquido ogni 2-3 settimane, diminuendo leggermente le dosi rispetto a quanto riportato nella confezione.

E' consigliabile utilizzare dei concimi completi vale a dire che oltre ad avere i cosiddetti macroelementi quali l'azoto (N), il fosforo (P) e il potassio (K) siano presenti anche i microelementi quali il ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il boro (B), il molibdeno (Mo), tutti importanti per la crescita della pianta.

FIORITURA

La Tetrastigma in appartamento non fiorisce. In natura la fioritura è estiva.

POTATURA

Per le Tetrastigma non si può parlare di vera e propria potatura. Semplicemente si eliminano le foglie che si seccano per evitare che possano trasmette malattie parassitarie.

MOLTIPLICAZIONE

La moltiplicazione delle Tetrastigma avviene per talea.

MOLTIPLICAZIONE PER TALEA

Tra la primavera e metà dell'estate si prelevano delle talee lunghe 10-13 cm tagliandole subito sotto il nodo e in maniera obliqua. Il taglio va fatto con un coltello pulito, disinfettato (possibilmente alla fiamma) e affilato per evitare la sfilacciatura dei tessuti. Si tolgono le foglie poste più in basso e si tratta la superficie di taglio con una polvere rizogena per favorire la radicazione.

Moltiplicazione per talea: taglio della talea sotto il nodo
Moltiplicazione per talea: spolverare la parte basale con della polvere rizogena per favorire la radicazione
Moltiplicazione per talea: busta messa a cappuccio nel vaso per mantenere una temperatura costante e evitare l'eccessiva perdita di 
    umidità

Le talee si piantano in un terriccio bagnato formato da tre parti di torba e una di sabbia grossolana.

Il vaso con le talee si sistema al buio e con temperature intorno a 18-21°C racchiuso all'interno di un cappuccio di plastica trasparente per mantenere il calore e l'umidità costanti. Usate dei bastoncini che posizionerete nel terreno per tenere la plastica lontana dalla talea.

La plastica va tolta e rimessa ogni giorno sia per controllare l'umidità del terreno (deve essere sempre molto umido) che per eliminare eventuale condensa che si è formata sulla plastica. In genere le talee radicano nel giro di un paio di mesi e ci rendiamo conto della loro radicazione perchè iniziano ad apparire i primi germogli. A quel punto le Tetrastigma possono essere piantate nel vaso definitivo con un terreno così come indicato per le piante adulte di Tetrastigma e si trattano come tali.

PARASSITI E MALATTIE
Le foglie si seccano molto rapidamente e cadono

Questo sintomo può essere dovuto a una esposizione della pianta al sole diretto.
Rimedi: eliminate le foglie danneggiate e spostate subito la pianta in una posizione luminosa ma non al sole diretto.

La foglie perdono il loro aspetto lucido

Questo sintomo potrebbe essere provocato sia da eccessive annaffiature che da temperature troppo basse.
Rimedi: fate un'analisi su come avete allevato la pianta sinora in base alle indicazioni riportate nella presente scheda e regolatevi di conseguenza. In ogni caso è bene, quando la pianta di Tetrastigma presenta questi sintomi controllare le radici in quanto spesso la combinazione di troppa acqua con troppo freddo può far insorgere problemi all'apparato radicale. Se, controllando le radici, notate che sono presenti radici marce, eliminatele, con una forbice pulita e disinfettata e spolverate sopra una polvere fungicida ad ampio spettro e rinvasate con del terriccio nuovo.

Le foglie ingialliscono e si notano delle piccole macchie di colore giallo-marrone

Questo sintomo evidenzia in genere un'infestazione da ragnetto rosso, un acaro. Se si osserva la pagina inferiore delle foglie si notano anche delle sottili ragnatele.

Acari delle piante

Rimedi: aumentare l'umidità ambientale che evita la proliferazione del parassita. Solo nel caso di infestazioni gravi intervenite con acaricidi specifici.

Presenza di piccoli insetti biancastri sulla pianta

Gli afidi o come comunemente sono chiamati pidocchi, sono dei piccoli insetti mobili che si ritrovano spesso su tutte le parti verdi della pianta.

Afidi delle piante

Rimedi: occorre intervenire con antiparassitari specifici facilmente reperibili da un buon vivaista..

CURIOSITA'

Il nome Tetrastigma deriva dal greco tetra «quattro» e stigma «stigma» a indicare il fatto che lo stigma è diviso in quattro parti, un'eccezione tra le Vitaceae.

Trovapiante