Home => Piante e fiori => Piante d'appartamento e da giardino => Hedychium
COME COLTIVARE E CURARE LE NOSTRE PIANTE
HEDYCHIUM
Hedychium coltivazione e cura
(Nota 1)

Gli Hedychium sono delle splendide piante tropicali, molto coltivate e apprezzate per le splendide fioriture e per il fogliame molto decorativo.

CLASSIFICAZIONE BOTANICA


Regno
:
Plantae

Clado
: Angiosperme
Clado
: Monocotiledoni
Clado
: Commelínidas
Ordine
:
Zingiberales

Famiglia
:
Zingiberaceae

Genere
:
Hedychium

Specie
: vedere il paragrafo «Principali specie»
CARATTERISTICHE GENERALI

Il genere Hedychium appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, comprende piante esotiche originarie delle zone tropicali della Malesia, dell'India e dell'Himalaya.

Sono piante rizomatose, vale a dire provviste di un rizoma carnoso dal quale si originano i fusti, molto simili alle canne, alti anche 2 m (ma nei loro luoghi di origine possono raggiungere delle dimensioni superiori) che portano foglie lanceolate e fiori che compaiono alla sommità dei fusti riuniti in infiorescenze a spiga, profumati e variamente colorati dal bianco, al giallo, al rosso a seconda della specie e della varietà.

Sono piante ampiamente coltivate sia per il loro fogliame appariscente che per i loro fiori con un effetto decorativo ancora più spettacolare se allevate in gruppi, in prossimità di specchi d'acqua o come bordure.

PRINCIPALI SPECIE

Il genere Hedychium comprende una cinquantina di specie tra le quali ricordiamo:

HEDYCHIUM COCCINEUM (HEDYCHIUM AURANTIACUM)

La Hedychium coccineum è una pianta perenne rizomatosa con portamento eretto provvista di lunghe foglie lanceolate lunghe fino a 50 cm.

Fiorisce dalla fine dell'estate e per tutto l'autunno producendo fiori riuniti in infiorescenze a racemo lunghe fino a 25 cm. I fiori sono tubulari di colore rosso (più o meno intenso), arancione, rosa o bianchi con stami sporgenti di colore rosso.

Molto diffusa è la varietà Hedychium coccineum ‘Tara’ con fiori arancione e stami e stili di colore rosso.

HEDYCHIUM CORONARIUM

L'Hedychium coronarium è una specie molto bella, sicuramente la più bella del genere, originaria dell'India e di diverse zone dell'Himalaya.


Nota 1

Nei suoi luoghi di origine si ritrova a un'altezza di circa 1800 m s.l.m. e fiorisce durante il periodo estivo. I fiori sono di colore bianco candido, molto profumati e riuniti in spighe. E' una pianta che raggiunge il metro e mezzo di altezza per un diametro di circa un metro.

HEDYCHIUM FLAVUM

L'Hedychium flavum raggiunge 1,20 m di altezza ed è caratterizzata da foglie lanceolate, di colore verde intenso, fiori di colore giallo vivo raccolti in spighe lunghe 5 cm che crescono nella parte terminale dei fusti. Fiorisce durante il periodo estivo.

HEDYCHIUM GARDNERIANUM

L'Hedychium gardnerianum presenta foglie lunghe fino a 45 cm e larghe circa 13 cm di colore verde intenso nella pagina superiore e biancastra in quella inferiore. I fiori sono di colore giallo, profumati con gli stami di colore scarlatto che sbocciano durante il periodo estivo fino all'inizio dell'autunno.

TECNICA COLTURALE

Le Hedychium non sono piante difficili da coltivare se si considera che sono piante che amano il caldo e la luce e che durante il periodo invernale entrano in totale riposo vegetativo durante il quale tutte le attività devono essere sospese. Infatti in autunno, quando i fiori sono ormai sfioriti, si pota la pianta in maniera energica recidendo gli steli alla base e si sistema il vaso in un luogo non troppo luminoso, al riparo dalle correnti d'aria fredda e con temperature intorno ai 10-13°C e si annaffia ogni tanto, giusto il tanto da mantenere il terreno leggermente umido. In primavera, quando inizieranno a comparire i nuovi germogli, si iniziano le cure colturali come indicato ai paragrafi seguenti.

Durante il periodo di crescita (primavera - estate) l'esposizione deve essere molto luminosa ma proteggendo la pianta dal sole diretto durante le ore di maggiore intensità.

Sono piante provviste di rizoma e il loro impianto si effettua in primavera senza interrare i rizomi eccessivamente in quando crescono al livello del terreno. Se l'impianto si effettua in piena terra, occorre lavorare preventivamente il terreno in modo da renderlo più soffice e arioso e al quale si mescola della sostanza organica. Se piantati in vaso, usate un terriccio così come indicato al paragrafo "Rinvaso".

ANNAFFIATURA

Per gli Hedychium, in autunno, quando i fiori sono appassiti e anche le foglie iniziano ad appassire, le annaffiature si riducono sensibilmente il tanto ma mantenere il terreno appena umido. A partire dalla primavera si riprendono le irrigazioni in maniera graduale assecondando la pianta mano mano che cresce. Quando inizieranno a comparire i boccioli fiorali annaffiate con generosità ma senza lasciare ristagni idrici nel sottovaso.

TIPO DI TERRENO - RINVASO

Le Hedychium non amano essere rinvasate frequentemente pertanto effettuate il rinvaso solo se il vaso è diventato troppo piccolo per contenere le radici. Usate un buon terriccio fertile mescolato a un po' di torba e sabbia grossolana per favorire il drenaggio dell'acqua di irrigazione.

CONCIMAZIONE

Quando iniziano a comparire i primi boccioli fiorali si inizia a concimare usando un fertilizzante liquido diluito nell'acqua di annaffiatura ogni due settimane fino a quando i fiori non sfioriranno.

Usate un concime completo che oltre ad avere i macroelementi quali l'azoto (N), il fosforo (P) e il potassio (K) abbia anche i microelementi quali il magnesio (Mg), il ferro (Fe), il manganese (Mn), il rame (Cu), lo zinco (Zn), il boro (B), il molibdeno (Mo), tutti importanti per la pianta.

Diminuite leggermente le dosi rispetto a quanto riportato nella confezione del fertilizzante.

FIORITURA

Le piante di Hedychium fioriscono durante il periodo estivo.

POTATURA

In autunno, dopo che tutti i fiori sono appassiti, si recidono gli steli alla base e si conserva la pianta in un luogo luminoso, al riparo dalle correnti d'aria fredda e con temperature intorno ai 10-13°C.

MOLTIPLICAZIONE

La pianta si può moltiplicare o per divisione dei rizomi o per seme.

DIVISIONE DEI RIZOMI

All'inizio della primavera potete dividere i rizomi carnosi e ciascuna porzione va piantata in un terriccio formato da torba e sabbia fine.

MOLTIPLICAZIONE PER SEMI

All'inizio della primavera (marzo-aprile) si sistemano i semi in modo uniforme in file parallele su un terriccio formato da torba e sabbia fine in parti uguali. Per interrarli potete usare un pezzo di legno piatto oppure versare sopra uno strato sottile di terriccio. Il terreno va quindi inumidito in maniera uniforme (meglio usare uno spruzzino) e ricoperto con un foglio di plastica trasparente che garantirà una temperatura costante ed eviterà che il terreno si secchi troppo rapidamente. A quel punto trovate un posto in casa dove la temperatura sia costante intorno ai 24°C e luminoso (ma non il sole diretto).

Moltiplicazione per seme: 
disposizione dei semi nel terreno
Moltiplicazione per seme: uso di un nebulizzatore per inumidire il terreno
Moltiplicazione per seme: uso di un foglio di plastica trasparente per evitare che il terreno si secchi troppo rapidamente e per mantenere una umidità costante

Ogni giorno controllate il terreno ed eventualmente inumiditelo qualora si sia asciugato troppo ed eliminate la condensa dalla plastica. Dopo circa un mese inizieranno a comparire le prime piantine. A quel punto togliete la plastica, e si aumenta la quantità di luce (non il sole diretto). Quando saranno sufficientemente grandi per essere manipolate, trapiantatele nel vaso definitivo e trattatele come se fossero piante adulte.

PARASSITI E MALATTIE

Non sono piante particolarmente soggette a malattie.

La pianta cresce stentata

Probabilmente questo sintomo è dovuto ad annaffiature insufficienti.
Rimedi: regolare meglio le irrigazioni.

Le foglie si presentano punteggiate

Se le foglie manifestano questo sintomo e successivamente diventano di colore grigiastro e sulla pagina inferiore notate delle sottili ragnatele, sicuramente siete in presenza a un attacco dovuto al ragnetto rosso, un acaro molto dannoso.

Acari delle piante

Rimedi: in considerazione del fatto che sono gli ambienti secchi che favoriscono la loro proliferazione, aumentate l'umidità intorno alla pianta ed eventualmente, qualora l'infestazione fosse particolarmente grave, intervenite con acaricidi specifici.

Note
(1) Le immagini sono state tratte da Hawaiian Ecosystems at Risk project (HEAR) (foto Forest Starr & Kim Starr)

Trovapiante