elicriso.it - rivista sull'ambiente e sulla natura
martedì 2 settembre 2014
  Skip Navigation Links
   Elicriso offerto in  
Testo normale Testo grande Testo molto grande
Rubriche sulle piante
Come coltivare e curare le piante
Le nostre amiche orchidee
Piante medicinali
Piante aromatiche
Conoscere le piante: come vivono e come sono fatte
I fiori di Bach
Il linguaggio dei fiori e delle piante
Come le donne famose della storia si facevano belle con le piante
Piante carnivore
Piante allucinogene
Piante tonificanti e afrodisiache
I principali nemici delle nostre piante
L'agronomo risponde
Epoca di raccolta e vendita della frutta italiana
Dizionario botanico
Rubriche sugli animali
Mammiferi
Balena megattera
Balenottera azzurra
Balenottera comune
Beluga
Bonobo
Cammello
Capodoglio
Cinghiale
Coyote
Daino
Delfino comune
Delfino tursiope
Dromedario
Elefante africano
Foca monaca
Famiglia Phocoenidae
Focena comune
Focena dagli occhiali
Focena del Golfo di California o Vaquita
Focena spinipinne
Focenoide
Ghepardo
Giraffa
Gorilla
Grampo
Iena
Inia
Ippopotamo
Lamantino
Leone
Leopardo
Lontra
Lupo
Narvalo
Neofocena
Orango
Ornitorinco
Orca
Orso bruno o grizzly
Orso polare
Puma
Sciacallo dorato
Scimpanzé
Stenella
Tigre siberiana
Tigre del bengala
Tricheco
Uccelli
Rettili
Anfibi
Pesci
Echinodermi
Cefalopodi
Suoni emessi dagli animali
Altre rubriche
News ambientali
Geologia e ambiente
Clima e ambiente
Mitologia e ambiente
Agricoltura e ambiente
Geologia e biologia marina
Quando l'uomo diventerà un essere umano?
Energie rinnovabili
Diritto ambientale
Directory
La natura in cucina
Conservazione delle specie e dell'ambiente
Natura, usi, costumi del sud America
Arte e ambiente
Aree protette
Musica e ambiente
Tutto ciò che dobbiamo sapere sugli incendi
Quattro risate in compagnia ed altro
L'angolo della Sardina
Le nostre vignette
Video
Foto natura
Recensioni
Spazio aperto ai lettori
Pubblicazione foto dei nostri amici animali
Racconti di viaggio
Gli articoli dei lettori
Vecchi siti geologici
Forum
Il regno delle Orchidee
Il regno delle Orchidee
ANIMALI
PUMA

Il puma, bellissimo felino conosciuto anche con i nomi di coguaro e leone di montagna, è l'animale che meglio di ogni altro identifica il continente americano.
Puma, Puma concolor, famiglia Felidae
Nota (2)
In questo articolo:
Classificazione Dati generali Habitat e distribuzione geografica Caratteristiche fisiche Carattere, comportamento e vita sociale Comunicazione e percezione Abitudini alimentari Riproduzione e crescita dei piccoli Predazione Importanza sociale ed economica Stato della popolazione Curiosità
CLASSIFICAZIONE

Regno: Animalia
Phylum: Chordata
Subphylum: Vertebrata
Classe: Mammalia
Ordine: Carnivora
Subordine: Feliformia
Famiglia: Felidae
Genere: Puma
Specie: Puma concolor

Sottospecie: P. concolor anthonyi (specie della parte orientale del sud America)
Sottospecie: P. concolor cabrerae (specie della parte centrale del sud America, Bolivia, Paraguay e nord dell'Argentina)
Sottospecie: P. concolor concolor (specie della parte settentrionale del sud America)
Sottospecie: P. concolor costaricensis (specie dell' America centrale, soprattutto Costa Rica)
Sottospecie: P. concolor couguar (specie di tutto il continente nord americano)
Sottospecie: P. concolor puma (specie della zone meridionali del sud America, Cile ed Argentina)

Nome comune: Puma, Leone di montagna, Coguaro

DATI GENERALI

Lunghezza del corpo femmina: 0,86 - 1, 3 m più 0,60 - 0,80 m di coda
maschio: 1,0 - 1,5 m più 0,65 - 1,0 m di coda
Peso femmina: 30 - 50 kg
maschio: 50 - 120 kg
Altezza la garrese (1) 70 cm
Durata della vita 18-20 anni allo stato selvatico
Maturità sessuale femmina: 2,5 anni
maschio: 3 anni

HABITAT E DISTRIBUZIONE GEOGRAFICA

Il puma conosciuto anche come leone di montagna o coguaro, nome scientifico Puma concolor è l'animale tipico americano che un tempo era diffuso in tutto il continente americano, dalla punta meridionale del Cile e dell'Argentina al Canada, dalle coste dell'Atlantico a quelle del Pacifico. La caccia indiscriminata e la distruzione del suo habitat lo hanno fatto estinguere in diverse zone (tutta la parte orientale del nord America) o comunque ridotto a pochi esemplari (Argentina, Perù, Bolivia, Florida).

Il puma è un felino molto adattabile che vive in una grande varietà di habitat, dai boschi, alle foreste, alle pianure, alle zone paludose, alle zone andine, in ogni caso zone dove è presente una fitta vegetazione con rocce che gli forniscano un riparo; dal livello del mare fino a 5800 m di altitudine.

CARATTERISTICHE FISICHE

E' un felino che presenta dimorfismo sessuale in quanto le femmine sono molto più piccole dei maschi. Non raggiungono mai grandi dimensioni non superando infatti il metro e mezzo di lunghezza e un'altezza di circa 70 cm.


PUMA A CACCIA

Il corpo è ricoperto da un mantello di colore uniforme che varia dal marron-giallastro-rossiccio sul dorso che diventa più chiaro nei fianchi, nel muso, nel mento, nella gola, nel petto e all'interno delle zampe.

Il puma ha una testa più larga che lunga, comunque grande, con una fronte alta. Il naso è di colore rosa con una bordatura nera che si estende fino alle labbra così come risulta nera la zona dietro le orecchie e la punta della coda. Gli occhi sono di colore marrone dorato. La bocca è formata da mandibola e mascella molto potenti e provviste di canini lunghi e massicci.

La coda è molto lunga, fino ad un metro, di forma cilindrica, particolarmente grossa e robusta.

Gli arti del puma non sono particolarmente alti ma sono molto muscolosi con piedi grandi con quattro dita nelle zampe posteriori e cinque in quelle anteriori, provviste di artigli retrattili affilati e curvi.

Una caratteristica rispetto agli altri felini è che le zampe posteriori sono più lunghe di quelle anteriori.

Il puma è un ottimo nuotatore, può arrampicarsi sugli alberi con estrema facilità e saltare sia in orizzontale che in verticale con grande agilità.

CARATTERE, COMPORTAMENTO E VITA SOCIALE

Il puma è un animale solitario eccetto che per pochi giorni quando si accoppia o quando le madri allevano i cuccioli. Può capitare di vedere due giovani maschi assieme ma questo si ha solo per un breve periodo, subito dopo aver lasciato la madre.

E' un animale notturno o crepuscolare.

Il territorio di ciascun puma varia dai 13 agli 85 kmq a seconda della disponibilità delle prede (maggiore è la disponibilità di cibo, minore sarà il territorio). Le femmine con i cuccioli vivono il più delle volte all'interno del territorio dei maschi.

Il leone di montagna marchia il proprio territorio con le urine o con le feci e graffiando gli alberi.

COMUNICAZIONE E PERCEZIONE

Il puma è un animale la cui percezione si basa sulla vista, l'olfatto e l'udito, tutti sensi molto sviluppati.

Emettono diversi tipi di suoni quali fischi, ringhia, fusa, urla ma non ruggiti.

Anche il tatto è un senso molto importante e sviluppato soprattutto tra madre e figlio.

ABITUDINI ALIMENTARI

La dieta del puma è a base di carne: principalmente i grandi ungulati (cervo, caribù) come i piccoli animali (scoiattolo, topo muschiato, istrice, castoro, procione, coyote, conigli, opossum, uccelli) ed alle volte anche lumache e pesci. Se disponibile non disdegna gli animali domestici quali il pollame, i vitelli, le pecore, le capre ed i maiali.

Il modo di cacciare del puma gli esemplari di grandi dimensioni è singolare: si solito non rincorre le prede, tende un agguato, poi gli salta sulla schiena e gli rompe il collo afferrandolo e stringendo con le potenti mandibole alla base del cranio. Può trascinare l'animale ucciso per molti metri (anche 350 m) per poi coprirlo con foglie e terra, per non farlo trovare da altri carnivori, per mangiarlo successivamente con calma.


LA CACCIA DEL PUMA

RIPRODUZIONE E CRESCITA DEL PICCOLI


UNA FAMIGLIA DI PUMA

Quando una femmina di puma è in calore, emette degli ululati e si strofina su tutto ciò che incontra. Il maschio risponde con lo stesso tipo di suono e la raggiunge per accoppiarsi.

La femmina può entrare in calore durante tutto l'arco dell'anno ma è più frequente nei periodi tra dicembre e marzo.

Di solito partoriscono ogni due anni.

Cuccioli di puma, Puma concolor, famiglia Felidae

La gravidanza dura dagli 82 ai 96 giorni al termine della quale nascono da 1 a 6 cuccioli (come media 3-4) del peso di 220-450 gr che aprono gli occhi solo dopo dieci giorni dalla nascita. I cuccioli di puma sono svezzati a circa 40 giorni di età però madre e figli restano assieme per circa 15 mesi (anche se spesso fino a 26 mesi). Dopo tale periodo sia i maschi che le femmine si allontano definitivamente dal territorio della madre.

I maschi raggiungono la maturità sessuale a circa 3 anni di età e le femmine a 2,5 2 anni.

PREDAZIONE

Il puma è un animale in cima alla catena alimentare essendo un predatore. Oltre l'uomo può essere predato da altri puma o dai lupi ma solo gli esemplari giovani o malati.

IMPORTANZA SOCIALE ED ECONOMICA

Anche se il puma è un animale solitario e schivo è cacciato dagli essere umani per diverse ragioni: per sport; per essere esibito nei giardini zoologici oppure perchè alle volte attacca gli animali domestici o minaccia l'uomo.

In ogni caso c'è da dire che sono molto importanti nell'ambito della catena alimentare in quanto tengono sotto controllo le popolazioni di ungulati, loro principali prede.

STATO DELLA POPOLAZIONE

E' classificato nella Red list dell'IUNC (2009.1) tra le specie a basso rischio di estinzione LEAST CONCERN (LC). Avendo un aerale di distribuzione molto vasto, ovviamente esistono delle località dove il puma è maggiormente presente ed altre dove la sua popolazione è a rischio: nel centro e sud America sembra che la popolazione sia la più alta in assoluto anche se non si comprende come possa vivere nella densa foresta pluviale del bacino amazzonico mentre in altre zone quali la Florida, Brasile, Perù, Argentina e Colombia è a grave rischio di estinzione mentre per altre zone non si hanno notizie sufficienti per fare delle considerazioni sulla sua popolazione come ad esempio in Cile.

La prima minaccia per il puma è rappresentata dalla riduzione del suo habitat naturale e dalla riduzione delle sue principali prede (ungulati). Un'altra grande minaccia è rappresentata dalla caccia da parte dell'uomo a causa del fatto che spesso uccide gli animali da allevamento (vacche, pecore, ecc.) o per paura che possano attaccare l'uomo tanto che in molti stati americani la caccia è legalmente permessa. Un'altra causa frequente di morte per questo animale è rappresentata dal fatto che, essendo i suoi territori ormai frammentati e divisi ad soprattutto da strade, molto spesso viene investito dalle auto (Florida).

Tutte le sottospecie di puma sono presenti nell'appendice II della CITES (Convenzione sul commercio internazionale di specie di fauna e flora minacciate d'estinzione conosciuta come "Convenzione di Washington") che comprende le specie non necessariamente minacciate di estinzione ma il cui il commercio deve essere controllato per evitare uno sfruttamento incompatibile con la loro vita mentre solo alcune sono elencate nell'appendice I.

CURIOSITA'

Curiosamente nella rete ho trovato questo video molto curioso ed esilarante che riguarda un puma ed il mitico Lessie. Ve lo propongo.


VIDEO UMORISTICO DEL CANE LASSIE ED UN PUMA

Note

(1) Garrese: regione del corpo dei quadrupedi compresa tra il bordo superiore dell'incollatura e il dorso e sovrastante le spalle, in pratica la zona più alta del corpo dell'animale

(2) Immagine non soggetta a copyright: Courtesy photo U.S. Fish and Wildlife Service e National Park Service

Vendita opere di Toru Iwaya
Dedicato a Pio Petrocchi
Contatti Perchè Elicriso Links Redazione Privacy
Copyright© 2000-2014 Elicriso.it - Note legali