Home => Conoscere le piante => Conoscere le piante di casa
GUIDA PER LA CONOSCENZA E LA CURA DELLE PIANTE
CONOSCERE LE PIANTE DELLA PROPRIA CASA E IMPARARE A NON FARLE MORIRE

Esiste il pollice verde? Domanda difficile alla quale rispondere ma in linea di massima direi di si, nel senso che esistono delle persone che hanno una particolare sensibilità verso tutto ciò che è verde e riescono a farlo prosperare senza grande fatica. Pensate, avevo un'amica che, nonostante le piante fossero la sua passione e dedicava loro molto tempo e denaro, bè... riusciva a uccidere anche le piante di plastica! La domanda che sorge spontanea allora é: «Ma allora per me, non c'è possibilità di coltivare alcunché?». La risposta è sicuramente negativa perchè comunque, senza arrivare agli estremi, è possibile, con un po' d'attenzione, le giuste indicazioni e soprattutto le piante appropriate, poter avere un proprio angolo verde che al solo vederlo, ci riempie di orgoglio.

Guida alla coltivazione delle piante

Con le informazioni che ora ti darò, potrai avere delle magnifiche piante, sapere di cosa hanno bisogno e avere il massimo della loro bellezza.

Tutto ciò che ti serve sapere lo troverai in questa guida

Se vuoi avere la certezza di riuscire ad avere delle belle piante, ecco l'elenco delle dieci piante che non puoi uccidere. Tieni conto delle piante da non comprare perché difficili da coltivare.
Dai un'occhiata alle piante velenose da non tenere a casa se hai bambini o animali.
Vedi quali sono le piante più adatte da tenere in ufficio.

Adesso che hai scelto la pianta da comprare, segui le seguenti indicazioni:

Guida alla coltivazione per chi di piante non capisce nulla

Dove aver fatto tutto ciò, leggi adesso brevemente, i rapidi consigli riportati di seguito...

Otto consigli di base per la sopravvivenza delle tue piante
  1. indipendente dal tipo di pianta, sistemala sempre in una posizione dove può ricevere buona luce (leggi qua per sapere perché la luce è tanto importante per le piante). Poca luce fa crescere le piante stentate e nelle specie a foglie variegate fa perdere la screziatura;
  2. evita gli ambienti troppo secchi. La maggior parte delle piante ornamentali sono di origine tropicale, quindi piante di ambienti caldi e umidi. L'umidità nelle nostre case scende drasticamente d'inverno per via del riscaldamento per cui devi avere l'accortezza di usare degli umidificatori oppure tenere delle ciotole con dell'acqua vicino alle piante;
  3. tieni le piante lontano da correnti d'aria fredda evitando pertanto di tenerle troppo vicine a porte e finestre;
  4. non affogarle: tante persone credono che più acqua si somministra, meglio stanno le piante. Niente di più falso. Per la maggior parte delle piante occorre aspettare che il terreno si asciughi prima di procedere con la successiva annaffiatura e differenziare le annaffiatura tra l'inverno e l'estate: d'inverno vanno annaffiate molto meno che d'estate;
  5. ricordati che, a parte le piante grasse, la maggior parte delle piante non può sopravvivere a lunghi periodi di siccità perciò non dimenticarti di annaffiarle;
  6. occhio alle concimazioni che devono essere oculate soprattutto se si è rinvasato da poco. Infatti in questo caso la pianta ha già una buona scorta di elementi nutritivi per cui le concimazioni devono essere molto mnoderate. In ogni caso, è importante leggere le schede tecniche di coltivazione della pianta per sapere come va concimata perché ogni pianta ha le sue esigenze;
  7. verificare la presenza di parassiti soprattutto acari durante l'inverno in quando amano gli ambienti secchi tipici delle nostre case in inverno;
  8. non rinvasare una pianta appena comprata perché ti sembra che il vaso sia troppo piccolo o la terra poco ricca perché probabilmente il vivaista "doveva risparmiare"... Una pianta appena comprata che arriva nelle nostre mani, sta passando dalla serra e dalle cure oculate di un professionista (quindi da un ambiente quasi idilliaco) alle tue cure! Oltre ciò la nostra casa non potrà mai garantire la luce, la temperatura e l'umidità che una serra gli offriva. Quindi già si deve adattare alla nuova situazione e se a questo aggiungiamo anche un cambio della terra in un momento per lei tanto delicato... Bè, non vorrei essere al posto della pianta. Pertanto il mio consiglio é: per un anno, teniamola così come l'abbiamo comprata e solo la stagione successiva preoccupiamoci di fare il rinvaso, se necessario.

Spero che queste indicazioni ti aiuteranno a far crescere le tue piante nel modo migliore. Dato che aggiorniamo il nostro sito molto spesso, seguici nella nostra pagina di Facebook, per sapere sempre le novità.

Trovapiante