Home => Ambiente e natura => Clima e ambiente => Cop 16 Messico 2010
CLIMA E AMBIENTE
Cancun (Messico)
29 novembre - 10 dicembre 2010
Conferenza mondiale sul clima - COP 16
Planisfero politico
SIGLIAMO UN ACCORDO E METTIAMOLO IN ATTO
(SEAL THE DEAL AND SET THINGS IN MOTION)

La Conferenza mondiale sui cambiamenti climatici che si era tenuta a Copenhagen a dicembre del 2009 (la COP 15) come sappiamo, si è conclusa con un nulla di fatto (leggi l'articolo), senza un accordo preciso e vincolante da parte dei paesi industrializzati per la riduzione delle emissioni dei gas serra. La situazione da allora è rimasta pressocchè immutata.

Universo
Original photograph courtesy of Nasa

Dal 29 novembre al 10 Dicembre 2010 i leader del mondo ci riprovano in Messico dove si terrà la 16a Conferenza delle Parti della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change - UNFCCC). A Cancun i grandi del mondo si ritroveranno attorno a un tavolo, per riaffrontare il problema:

è nostro dovere continuare a esercitare pressione sui nostri leader politici affinché rendano giustizia al Clima;
è nostro dovere ricordare che deve essere raggiunto un accordo vincolante per salvare il nostro pianeta:
tutto questo perché è un nostro diritto poter avere ancora un pianeta nel quale vivere
!

Il cambiamento climatico è oramai qualcosa di reale, che tutti noi iniziamo a sperimentare sulla nostra pelle. Le soluzioni per combattere questa situazione ci sono, basta volerle. Non capita anche a voi, quando vi soffermate a riflette di chiedervi: "stiamo parlando del futuro del nostro mondo o della poltrona che occupano i politici che non devono, non possono, non vogliono, scontentare le diversi lobby che desiderano solo mantenere lo status quo?"

Invito chiunque abbia un sito, un blog, un forum o qualunque altra cosa in rete ad adottare lo slogan proposto da Ban Ki-moon "Seal the deal" (Sigliamo un accordo), al quale vogliamo aggiungere
"SEAL THE DEAL AND SET THINGS IN MOTION" (Sigliamo un accordo e mettiamolo in atto)"

Il video con la canzone che segue è intitolata Beds are Burning ed è riarrangiata dai Midnight Oil ed è cantata da oltre 60 star internazioni. Era stata lanciata da Kofi A. Annan, per il summit delle Nazioni Unite a Copenaghen nel 2009 ma ora prosegue anche per la COP16, per continuare a portare avanti una delle più grandi petizioni musicali planetarie per il clima.

Traduzione (dal francese)

Kofi A. Annan

Il cambiamento climatico ha un impatto reale
sulla vita delle persone e della comunità nel mondo intero
noi dobbiamo fare qualcosa per rimediare.
A dicembre a Copenhaghen, noi leaders avremo l'opportunità
di arrivare a un accordo solido e conveniente
per fermare il riscaldamento climatico
e aiutare a fare di questo pianeta un mondo migliore.

Testo della canzone

La dove il fiume scorre, la terra è secca e tutta screpolata
le citta sono in fiamme con un caldo di 45°
è arrivato il tempo di prendere posizione
è per il pianeta, è per la nostra terra
il tempo è venuto, i fatti sono fatti
la temperatura sale,
non possiamo tornare indietro

Come possiamo danzare quando la nostra terra soffre?
Come possiamo dormire quando i nostri letti bruciano?
Come possiamo danzare quando la nostra terra soffre?
Come possiamo dormire quando i nostri letti bruciano?

Il tempo è arrivato di prendere una posizione
è per il pianeta, è per la nostra terra
noi noi dobbiamo trovare un rimedio
dall'ovest di Pechino a Timbuctù
il mondo intero vive e respira
in un calore di 45°C

Il tempo è venuto di prendere una posizione
è per il pianeta, è per la nostra terra
il tempo è venuto, i fatti sono i fatti
la temperatura sale,
non possiamo tornare indietro

Come possiamo danzare quando la nostra terra soffre?
Come possiamo dormire quando i nostri letti bruciano?
Come possiamo danzare quando la nostra terra soffre?
Come possiamo dormire quando i nostri letti bruciano?

Il tempo è venuto di prendere una posizione
è per il pianeta, è per la nostra terra
il tempo è venuto, i fatti sono fatti
la temperatura sale
non possiamo tornare indietro

Come possiamo danzare quando la nostra terra soffre?
come possiamo danzare quando la nostra terra soffre?

Io sostengo la campagna per la giustizia climatica e sono felice di diventare un alleato (Desmond Tutu, Premio nobel per la pace 1984)

Questa è la tua campagna.

Credo che una cosa non dobbiamo mai dimenticare: noi, la gente comune, le persone "di tutti i giorni", siamo noi la volontà politica. Noi siamo 6,7 miliardi di persone mentre le persone che saranno sedute in quell'aula per decidere del nostro futuro saranno poche centinaia. Non lasciamo che questa manciata di donne e di uomini decidano per noi. Una cosa fa sperare: se le volontà politiche di oggi non riusciranno a raggiungere gli obiettivi necessari pensiamo che "la volontà politica è una risorsa rinnovabile" (Al Gore Una scomoda verità) e siamo noi, la gente comune, che ha il potere di rinnovarla e quindi di decidere.

Dott.ssa M. G. Davoli

20 settembre 2010

Trovapiante