Home => Problemi ortensia => Dopo la fioritura la mia Ortensia ha cominciato a perdere le foglie
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULL'ORTENSIA
DOPO LA FIORITURA LA MIA ORTENSIA HA COMINCIATO A PERDERE LE FOGLIE
QUESITO DI DANIELA

Gentile agronomo, le scrivo per sottoporle due domande riguardo a due ortensie che mi hanno regalato a primavera. Dopo la fioritura una ha cominciato a perdere le foglie che erano diventate marroni e secche. Non mi sembra di averle fatto mancare dell'acqua .... e le avevo collocate a mezz'ombra. Cosa può essere stato? Anche ora ci sono foglie sciupate insieme ai nuovi germogli.

Inoltre sapere se è troppo tardi per metterle a dimora in piena terra.

Grazie

Daniela

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Daniela

per prima cosa ti dico di aspettare l'inizio della primavera per portare la tua ortensia in giardino (immagino tu intenda questo quando parli di piena terra).

Per quanto riguarda i problemi fitopatologici, dalla tua descrizione, se non hai notato insetti (hai osservato le foglie colpite con una lente di ingrandimento per evidenziare l'eventuale presenza di parassiti animali?) evidenti, muffe o altre formazioni "strane", direi che il problema sia di tecnica di coltivazione più che parassitario.

Mi parli solo di irrigazione e suppongo tu abbia fornito loro normale acqua del rubinetto. Come tu saprai le nostre acque sono molto ricche di calcaree, cosa decisamente non gradita all'ortensia (leggi le tecniche di coltivazione nell'articolo dell'ortensia). E' probabile infatti che tu abbia a che fare con una clorosi, che si manifesta dapprima con un ingiallimento delle aree internervali e poi con il disseccamento delle foglie. Questo è una patologia tipica in genere dovuta a un eccesso di calcare nel terreno, che a sua volta impedisce la corretta assimilazione del ferro e del manganese (componenti base della clorofilla).

Poichè non è opportuno in questo momento cambiare la terra del vaso, somministra del solfato di ferro e manganese o dei composti chelanti di ferro (che permettono l'assimilazione del ferro) come il Sequestrene che trovi nei vivai.

Cordiali saluti.

Dott.ssa Maria Giovanna Davoli

Trovapiante