Home => Fantasia e ambiente => Mitologia e ambiente => Artemide
MITOLOGIA E AMBIENTE
ARTEMIDE
Artemide, della della caccia e della luna
Particolare di Diana di Versailles
copia romana di una statua di Leocare (Museo del Louvre, Parigi, Francia)

La dea Artemide nella mitologia greca è una figura molto complessa. E' figlia di Zeus e di Leto (Latona per i romani) ed è la gemella di Apollo, nata nell'isola di Delo.

Diana (Artemide) cacciatrice
Diana di Versailles
copia romana di una statua di Leocare (Museo del Louvre, Parigi, Francia)

Come Apollo è il dio del sole, Artemide è la dea della luna. E' anche identificata più comunemente come la dea della caccia che armata di arco e di frecce, seguita dal suo corteo di ninfe, corre per monti e praterie alla ricerca di selvaggina non risparmiando i coraggiosi che osano sfidarla.

Dea della castità protegge le fanciulle fino al matrimonio.

Artemide alcune volte è stata identificata con Selene.

Il suo culto come divinità lunare alle volte viene associato con Ecate e in alcune città veniva venerata come dea delle donne sposate e dei parti con il nome di Artemide Ilizia e Lucina.

La dea, secondo il mito, fu anche considerata la dea della pesca e della navigazione e per questo fu molto venerata a Creta dove era conosciuta anche con gli appellattivi Britomartis (la dolce fanciulla) o di Dictunna (inventrice delle reti).

In Arcadia era considerata la progenitrice del popolo e venerata come Agrotera (dea della natura selvaggia) e le feste a lei sacre erano le Munichie e le Brauronie.

Una cosa tutta diversa accadeva a Efeso dove infatti questa divinità era considerata la protettrice della natura e il suo culto era tanto forte e radicato che rimase fin agli inizi dell'era cristiana e alcuni studiosi ne fanno risalire l'origine alle amazzoni.

Artemide di Efesto
Artemide di Efeso

Nella mitologia latina è identificata con Diana. Era la dea italica della luce lunare, della caccia, delle foreste e la protettrice delle donne. Diana nella mitologia latina perse presto di importanza in quanto associata ad Artemide con tutte le sue caratteristiche e quindi associata al culto di Apollo e Latona.

Trovapiante