Home => L'agronomo risponde => Problemi dieffenbachia => Foglie ingiallite nella mia Dieffenbachia
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULLA DIEFFENBACHIA
FOGLIE INGIALLITE NELLA MIA DIEFFENBACHIA
QUESITO DI NOELIA

Cara Dott.ssa Maria Giovanna Davoli sono Noelia,

Le scrivo questa volta per un problema su una pianta che ho comprato a mia madre a gennaio.. Non so il nome della pianta e non capisco perchè abbia le foglie più grandi ingiallate e rovinate... Nella parte più alta della pianta è cresciuta una bellissima foglia, mentre le foglie in basso sono rovinate... Non è mai stata al sole diretto quindi escludo il calore eccessivo e diretto del Sole... vorse dovrei farle il rinvaso... le mando 3 foto

Ne approffitto ancora della sua attenzione per chiederle dell'ultima pianta che ho comprato, della quale non conosco il nome... vorrei sapere gentilmente di che ti tipo di pianta si tratta e come curarla... proverò ad ogni modo a cercarla all'interno del suo sito... (le invio una foto).

Dieffenbachia malata

La ringrazio per il suo tempo. Cordiali saluti.

Noelia

AGRONOMO RISPONDEE

Ciao Noelia,

iniziamo ad identificare le piante. Si tratta in entrambi i casi della specie dieffenbachia, solo che la prima è la Dieffenbachia omoena mentre la seconda è la Diffenbachia picta (o maculata). Ti consiglio di leggere la scheda colturale valida per entrambe così avrai le idee chiare su come allevarle.

Per quanto riguarda la tua domanda sullo stato delle foglie della Dieffenbachia omoena le causa posso essere diverse, dato che non mi dici nulla su come la coltivate, te le elenco.

Una causa potrebbe essere troppo freddo. Rifletti un attimo su dove è tenuta la pianta e valuta se la causa può essere questa. La Dieffenbachia è una pianta tropicale per cui ama il caldo. Le temperature ottimali sono d'inverno intorno ai 15°C mentre d'estate arrivano tranquillamente ai 30°C.

Un'altra causa possono essere le annaffiature: troppe o troppo poche. L'acqua deve essere somministrata in modo che il terriccio rimanga sempre leggermente umido (non zuppo) e senza mai lasciare acqua nel sottovaso. Voi come vi siete regolati sinora? Valuta e regolati di conseguenza.

Altra causa possono essere le concimazioni. Ogni quanto le fate e che tipo di concime somministrate? Le concimazioni, come leggerai nella scheda tecnica, adesso che è iniziata la primavera devono essere fatte con regolarità ogni 15 gg con dei concimi completi.

Tieni però conto di un'altra cosa. La morte delle foglie più vecchie (quelle più basse) è fisiologico ed è un fatto del tutto normale per cui non escluderei che si possa trattare di un fatto naturale considerando che le foglie più giovani stanno benissimo.

Ti consiglierei inoltre di eliminare subito le foglie danneggiate tagliando di netto il picciolo della foglia vicino al fusto con una lama o una forbice ben pulita e disinfettata possibilmente alla fiamma e poi versaci della cera o dei mastici appositi che trovi da un buon vivaista per chiudere la ferita in modo da evitare che eventuali parassiti possano penetrare all'interno dei tessuti della pianta.

Se hai dei dubbi, riscrivimi

Dott.ssa M. G. Davoli

P.S. Per quanto riguarda il quesito dell'Eucaliptus, il problema è molto serio. Si tratta di insetti galligeni, vale a dire che producono delle galle che sono le escrescenze che vedi. Ti devi rivolgere al tuo Comune (hanno degli uffici preposti a questo) affinchè facciano un sopralluogo e prendano i provvedimenti del caso. Non è un problema che possa gestire tu. Anzi ti invito vivamente a rivolgerti al più presto al Comune.

Trovapiante