Home => Problemi aloe => Le foglie della mia Aloe hanno assundo un colore marrone
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SULL'ALOE
Le foglie della mia Aloe hanno assunto un colore marrone
QUESITO DI FEDERICA

Buongiorno,

scrivo per avere un vostro consiglio sulla mia aloe (allego foto recenti). Me l’hanno regalata circa 3 anni fa e ha vissuto in appartamento per i primi 2 anni e mezzo, sempre verde e rigogliosa e continuando a crescere bene. Mi sono trasferita da qualche mese e purtroppo la situazione è cambiata velocemente: hanno cominciato ad apparire nell’aloe delle specie di punti o chiazze marroni (foto “Aloe1”), a quel punto ho pensato di spostarla in terrazza (dove c’è sole diretto la mattina) ed è peggiorata ulteriormente, assumendo un colore interamente marrone. Le foglie ora sono tutte piuttosto secche (foto “Aloe2” e “Aloe3”).

Le foglie della mia Aloe hanno assundo un colore marrone
Aloe 1
Le foglie della mia Aloe hanno assundo un colore marrone
Aloe 2
Le foglie della mia Aloe hanno assundo un colore marrone
Aloe 3

Si tratta forse di un’infezione fungina o si è bruciata al sole?

Cosa posso fare?

Grazie mille per l’aiuto.

Federica

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Federica,

che brutto pasticcio per la tua pianta di Aloe.

Innanzitutto di dico che non dovevi mettere l'aloe al sole diretto. Questo ha causato la bruciatura delle foglie e il loro colore marrone. Infatti la pianta, abituata a vivere dentro casa, protetta dai raggi diretti del sole, non può sopportare il sole diretto all'improvviso. La sua cuticola non è spessa. Avresti dovuto abituarla gradatamente, iniziando da pochi minuti al giorno, aumentando progressivamente giorno dopo giorno, in un lasso di tempo abbastanza lungo, almeno un mese. Questo fatto ha causato le "foglie marroni" che via via si sono seccate. Come ho scritto a un altro lettore che aveva un problema simile: immagina la pianta come la tua pelle. Se tu vai al mare e stati mezza giornata al sole diretto senza alcuna protezione, come rientri a casa?

Onestamente non si comprende se si tratta di un attacco dovuto a funghi o insetti. Sembrerebbe ci sia di tutto. Pertanto io ti consiglierei di fare in questo modo: porta subito la pianta all'ombra; elimina tutte le foglie secche e quelle maggiormente danneggiate. Lava la pianta con acqua e sapone di marsiglia delicatamente, passando una spugna morbida sulle foglie (sopra e sotto). Preventivamente avvolgi il vaso con della pellicola trasparente, per evitare che l'acqua saponata vada nella terra. Fatto questo, rimandami la foto della pianta. Spero di riuscire a capire meglio di cosa si tratta.

Un altro consiglio: non annaffiare versando l'acqua sulle foglie. Adesso siamo d'estate ed evapora abbastanza velocemente ma d'inverno ristagna e potrebbe provocare pericolosi marciumi.

Attendo tue nuove. Buona giornata.

dott.ssa Maria Giovanna Davoli

FEDERICA

Buongiorno,

Grazie mille per la risposta e i consigli.

Quando vi avevo inviato il primo messaggio (circa 2 settimane fa) avevo appena provveduto a spostare l’aloe all’ombra, però la situazione non è migliorata, anzi le foglie hanno continuato a seccarsi e colorarsi di un marrone sempre più scuro.

Oggi ho provveduto, seguendo il vostro consiglio, a eliminare le foglie secche o danneggiate e lavare l’aloe con acqua e sapone di marsiglia. In allegato vi invio le foto post trattamento.

Le foglie della mia Aloe hanno assundo un colore marrone
Le foglie della mia Aloe hanno assundo un colore marrone

Volevo anche dirvi che quando ho traslocato lo scorso ottobre ho posizionato all’inizio l’aloe all’ombra in una veranda chiusa, però dopo l’inverno hanno cominciato ad apparire delle specie di piccoli puntini neri sulle foglie. Ho pensato quindi di spostare l’aloe in un luogo più secco e asciutto, nonostante ci fosse sole diretto durante tutta la mattina. Ecco quindi che i puntini neri non sono scomparsi (ma sono riuscita a toglierli ora lavando la pianta con acqua e sapone) e le foglie hanno cominciato a “bruciarsi”.. un vero disastro!

Grazie ancora per qualunque altro consiglio mi possiate dare.

Federica

AGRONOMO RISPONDE

Ciao Federica,

più guardo e riguardo le foto che mi hai mandato, e più arrivo alla conclusione che la tua Aloe non ha nulla di patologico. Penso che tutti i suoi problemi siano legati a una sbagliata tecnica di coltivazione.

Per prima cosa credo sia importante sottolineare un aspetto: quando compriamo o ci regalano una pianta, è importante informarsi su chi è e da dove proviene per capire dove collocarla nella nostra casa e come coltivarla al meglio. L'Aloe, è infatti una pianta originaria delle zone aride e semiaride dell'Africa, del Madagascar e dell'Arabia. Quindi i requisiti fondamentali per farla prosperare sono: caldo, secco e tanta luce.

Mi dici che il primo periodo che viveva con te stava molto bene, quindi eri riuscita a trovare una combinazione di luce/temperatura/secco per lei ottimale. I suoi guai sono iniziati nella nuova casa (ma non mi dici dove l'avevi posizionata) ma dato che li sono apparsi i primi problemi, certamente il luogo dove l'hai collocata era per lei pessimo. Poi l'hai sistemata all'ombra in una veranda chiusa che in altre parole vuol dire: poca luce, freddo e umido. Poi di punto in bianco l'hai messa in un luogo più secco ma al sole diretto tutta la mattina... e qua vale quello che ti ho già scritto precedentemente. In definitiva credo che la tua Aloe stia tentando con tutte le sue forze di sopravvivere, nonostante tutto.

Allora, ecco cosa ti consiglio: trova un posto dentro casa asciutto, dove non ci sia umido; che sia caldo e non al sole diretto ma che ci sia molta luce e lasciala tranquilla (ricordi le condizioni della vecchia casa?). Annaffia quando, dopo aver messo il dito dentro la terra, la senti asciutta e bagnala possibilmente con acqua non calcarea.

Non mi dici nulla sulla terra che la ospita, quando e se l'hai rinvasata, poco male. Per il momento ti consiglio di non fare nulla. Lasciala tranquilla. Aspettiamo per vedere come saranno le nuove foglie. Mi farà piacere se mi terrai aggiornata.

Buona serata.

dott.ssa M.G. Davoli

Se desideri conoscere meglio questa pianta, consulta la scheda tecnica:
Coltivazione dell' aloe
Trovapiante