Home => L'agronomo risponde => Problemi agrumi => La mia pianta di limone si trova in pessime condizioni a causa del freddo - Pagina 1 => Pagina 5
L'AGRONOMO RISPONDE SU COME COLTIVARE E CURARE LE PIANTE
DOMANDA SUL LIMONE:
LA MIA PIANTA DI LIMONE E' IN PESSIME CONDIZIONI A CAUSA DEL FREDDO
Pagina 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6
ALESSANDRO

Egr. Dott.ssa Davoli,

rieccomi nuovamente da Lei. Come vede, ci tengo a volerLa tenere aggiornata in merito alla situazione della mia pianta di limone.

Come da Sue indicazioni, ora che la temperatura si è stabilizzata, la scorsa settimana ho provveduto a potare alcuni rami (forse avrei potuto fare meglio, cmq in allegato troverà le foto relative a tutto ciò che Le sto raccontando).

Ho anche acquistato una "sonda" che infilata nel terriccio del vaso, mi indica la relativa l'umidità, evitando così di commettere errori nell'innaffiatura (almeno spero)...

Sui rami che ho potato, ho poi applicato del mastice per cicatrizzare la ferita.

Nel frattempo, come potrà notare dalle foto, la pianta ha perso completamente tutte le foglie, non risparmiandone nessuna e anche alcuni rami che sembravano essere ancora verdi, si sono lentamente seccati.

Forse potrei potare ancora qualche ramo, Lei cosa ne pensa Dottoressa?

Ora anche seppur molto "embrionali" alcuni germogli, soprattutto sul tronco principale, pare stiano spuntando...

Gemma di limone
Germoglio di limone
Limone

Questa è la situazione attuale: cosa pensa sia meglio che faccia ora?

Anche per quel che riguarda un'eventuale concimazione durante l'innaffiatura, cosa mi consiglia di fare?

RingraziandoLa anticipatamente, rimango in attesa di un Suo gentile riscontro.

Alessandro (22 aprile)

AGRONOMO RISPONDE


Ciao Alessandro,

grazie per tenermi aggiornata sullo stato di salute del tuo limone.

Se con la potatura hai eliminato tutte le parti secche, basta così e dalle foto che mi hai inviato mi sembra che abbia fatto un buon lavoro per cui il mio consiglio è ora di non tagliare più nulla.

Quei piccoli germogli sono una delizia, la pianta sta reagendo bene e si sta sviluppando. Non ti preoccupare se le gemme sono poche e piccole, le temperature sono ancora basse. Vedrai che con l'aumentare della temperatura (20-26°C), aumenteranno anche i germogli e saranno molto più lunghi e grossi di questi primi che stanno nascendo.

Non importa se le foglie sono tutte cadute, ne farà di nuove. L'unica tua preoccupazione adesso è: regolari annaffiature (senza esagerare); inizia le concimazioni, dando meno della metà delle dosi indicate nella confezione (ti raccomando non di più) perchè la pianta è senza foglie e ha un nuovo terreno quindi ha a disposizione una buona scorta di elementi minerali. Procurati un concime che abbia oltre azoto, fosforo e potassio anche zinco, rame e boro che sono microelementi necessari ai tessuti in via di accrescimento e anche magnesio, ferro, molibdeno, manganese (se non lo trovi dal tuo vivaista vai in un Consorzio agrario e leggi da te l'etichetta con la composizione, fidati solo di ciò che leggi). Concima una sola volta al mese, per il momento non di più.

Mi ricordo che dalle foto che mi avevi inviato le volte precedenti, la pianta presentava una considerevole patina bianca dovuta al calcare dell'acqua. Ti consiglierei di fare in questo modo: riempi un secchio d'acqua del rubinetto e lasciala decantare per almeno 24-48 ore, dopo di che con un mescolo (o altro contenitore) togli l'acqua superficiale, senza agitarla questo perchè il calcare si deposita sul fondo o sul bordo del recipiente e quindi se agiti l'acqua, si rimescola. Questo è un modo economico e semplice per ovviare all'acqua troppo calcarea. Un altro sistema è quello di raccogliere l'acqua piovana (nei periodi di pioggia) che poi conservi in bidoni che utilizzerai nei periodi in cui non piove.

Un ultimo consiglio, non dedicargli troppe attenzioni, giusto il tanto se c'è da annaffiare. Ti dico questo perchè molto spesso siamo troppo apprensivi e nel nostro desiderio di fare qualcosa, facciamo troppo e rischiamo di fare danni.

Tienimi informata sugli sviluppi. Buona giornata.

Dott.ssa M. G. Davoli
Pagina 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6
Trovapiante