Home => Problemi ambientali => Energie rinnovabili => La Sicilia potrebbe illuminare l'Europa
ENERGIE RINNOVABILI
La Sicilia,
l'isola italiana che potrebbe illuminare l'Europa
Europa, mappa politica

La Sicilia potrebbe illuminare l'Europa”, quante volte abbiamo sentito questa frase. Frase veritiera sicuramente, ma nello stesso tempo falsa.

La Sicilia potrebbe, ma non può! Perchè?

Perchè la burocrazia che regna sovrana in Italia per la Sicilia diventa una cassa di piombo dentro cui rinchiudere la popolazione e le innovazioni.

Faccio solo un esempio del trambusto che imbavaglia questa splendida regione. Il testo unico ambientale, ovvero il d.lgs 4/2008 recepito da tutte le Regioni, in Sicilia ancora non si sa se lo hanno recepito o meno. Alcuni siti di enti pubblici, quale l'Assessorato all'ambiente continua a citare leggi del 2001, altri siti di enti si rifanno a leggi del 2006, sempre in ambito ambientale. Se poi si va a spulciare bene il sito della Regione si vede, nei documenti presentati da società e aziende per ottenere i permessi, che viene citato il fantomatico Testo Unico. Quale sarà la verità? Ancora non lo sappiamo. Provare a parlare con gli addetti ai lavori degli enti competenti significa confondersi ancora di più le idee. C'è chi afferma “si lo stiamo adottando”, chi dice “lo adotteremo a breve”, chi invece ti dice candidamente, “non lo so, non ho chiesto”.

Sicina, cartina geografica
Nota 1

Si, la Sicilia potrebbe fare tanto per le energie rinnovabili, potrebbe fare tantissimo per aiutare il bisogno energetico italiano, ma tutto questo non viene preso in considerazione dai legiferanti. D'altronde perchè preoccuparsi di agevolare le aziende che vogliono investire in questo business? Renderebbe la Sicilia al passo con tutto il resto del mondo civilizzato, abbasserebbe il costo delle forniture energetiche, e diminuirebbero anche i costi che l'Italia sostiene nei confronti di paesi quali la Russia per i combustibili fossili. Tutte motivazioni campate in aria e senza importanza per i nostri politici. Abbiamo ormai capito che in Italia l'ambiente, le energie rinnovabili, e tutto ciò che ci può garantire una vita migliore e salubre serve solo come motivazione da sventolare in vista di elezioni, ma quando ormai sono seduti nelle loro belle poltrone quello che assume l'importanza maggiore è se il candidato all'opposizione va a prostitute, con vallette, se si droga, etc.etc.

La Sicilia può e deve illuminare l'Europa, questo è il messaggio che deve essere portato avanti.

Energie rinnovabili, pannelli fotovoltaici
Nota 2

Vi do qualche dato per farvi un'idea sull'argomento. Per quanto riguarda il fotovoltaico: l'irraggiamento annuo si aggira mediamente sui 2038,1 Kwh/mq secondo UNI 10349 (fonte dati climatici) contro i 1304,6 Kwh/mq della Lombardia. Stiamo parlando di un irraggiamento giornaliero doppio rispetto al Nord Italia.

Impianto eolico

Per non parlare dell'estensione delle superfici. Da un punto di vista eolico la velocità media in alcune zone della Sicilia, come ad esempio Gela sono nell'ordine di 7,5 nodi. Parliamo di media! Genova, anch'essa sul mare ha una media di 6 nodi. Parliamo sempre su base annua.

Un'altra risorsa, che i nostri amici Nord europei stanno imparando a conoscere molto bene, è quella delle correnti marine. La Sicilia possiede coste battute da fortissime correnti che potrebbero garantire energia pulita tutto l'anno, non per ultimo lo stretto di Messina.

Correnti marine

Detto questo mi auguro che le cose presto cambino, in modo da rendere questa regione un fiore all'occhiello per quanto riguarda l'innovazione nelle energie rinnovabili, come merita!

Dott.ssa Rossella Stocco
Ricercatrice in ambito ambientale



Note
  1.  Immagine tratta da Grande Atlante del mondo De Agostini, Istituto Geografico de Agostini, Novara 1995;
  2. Credit: NASA/Jim Grossmann.
Trovapiante