elicriso.it - rivista sull'ambiente e sulla natura
giovedì 23 ottobre 2014
  Skip Navigation Links
   Elicriso offerto in  
Testo normale Testo grande Testo molto grande
Skip Navigation LinksHome > Altre rubriche > Directory > La biodiversità
Rubriche sulle piante
Come coltivare e curare le piante
Le nostre amiche orchidee
Piante medicinali
Piante aromatiche
Conoscere le piante: come vivono e come sono fatte
I fiori di Bach
Il linguaggio dei fiori e delle piante
Come le donne famose della storia si facevano belle con le piante
Piante carnivore
Piante allucinogene
Piante tonificanti e afrodisiache
I principali nemici delle nostre piante
L'agronomo risponde
Epoca di raccolta e vendita della frutta italiana
Dizionario botanico
Rubriche sugli animali
Mammiferi
Uccelli
Rettili
Anfibi
Pesci
Echinodermi
Cefalopodi
Suoni emessi dagli animali
Altre rubriche
News ambientali
Geologia e ambiente
Clima e ambiente
Mitologia e ambiente
Agricoltura e ambiente
Geologia e biologia marina
Quando l'uomo diventerà un essere umano?
Energie rinnovabili
Diritto ambientale
Directory
Protezione natura ed ambiente
Riscaldamento globale e cambiamenti climatici
Difesa degli animali e loro diritti
Tutela del mare e degli oceani
La biodiversità
Commercio e trasporto delle specie animali e vegetali
La natura in cucina
Conservazione delle specie e dell'ambiente
Natura, usi, costumi del sud America
Arte e ambiente
Aree protette
Musica e ambiente
Tutto ciò che dobbiamo sapere sugli incendi
Quattro risate in compagnia ed altro
L'angolo della Sardina
Le nostre vignette
Video
Foto natura
Recensioni
Spazio aperto ai lettori
Pubblicazione foto dei nostri amici animali
Racconti di viaggio
Gli articoli dei lettori
Vecchi siti geologici
Forum
Come coltivare e curare le nostre piante
Come coltivare e curare le nostre piante

DIRECTORY

La Biodiversità

Biodiversità: directory

Un elenco di argomenti e di siti che parlano degli "organismi viventi di qualsiasi fonte, inclusi, tra l'altro, gli ecosistemi terrestri, marini e gli altri ecosistemi acquatici e i complessi ecologici dei quali fanno parte" presenti nel nostro mondo a tutti i livelli di organizzazione (dai geni fino alle forme più complesse).

In pratica tutte le biodiversità cioè quegli esseri viventi che siamo abituati a chiamare "diversi". Riteniamo sia importante introdurre questa categoria in quanto è basilare per la vita di tutto il pianeta avere la piena consapevolezza di ciò che ci sta intorno e che cosa si sta facendo nel mondo per preservarlo e/o distruggerlo.

Basti pensare che ancora non sappiamo quante siano le specie viventi che esistono sulla terra: diversi scienziati sostengono 2 milioni, altri 3 milioni e secondo alcuni 100 milioni. E' fondamentale avere una precisa conoscenza dell'eccezionale valore che è la diversità biologica in quanto il tasso di estinzione delle diverse specie si sta elevando a livelli quasi incalcolabili rispetto a quelli che ci si sarebbe dovuti aspettare se si fossero preservati gli habitat naturali e questo comporta una destabilizzazione di tutti i sistemi ecologici esistenti.

Non abbiamo la pretesa di pensare di essere esaustivi per cui i vostri suggerimenti sono più che benvenuti. Scriveteci a scrivi@elicriso.it

Elenco argomenti dove trovate i siti web relativi:

Protezione della natura e dell'ambiente Riscaldamento globale e cambiamenti climatici
Difesa degli animali e dei loro diritti Biodiversità
Tutela del mare e degli oceani Commercio e trasporto delle specie animali e vegetali
Siti web sulle biodiversità

Pagina 1 / 2

Biodiversità: Agenda 21 Agenda 21 dell'Onu - Capitolo 15 si tratta della relazione stesa a Rio de Janeiro nel giugno del 1992 dall'ONU che contiene una serie di azioni che devono essere compiute nel XXI secolo (Agenda 21, appunto) dagli stati firmatari (a livello nazionale ma anche locale) per ridurre l'impatto che l'uomo e l'attività antropica hanno sull'ambiente. Praticamente vengono presi in considerazione tutti gli aspetti della vita: dall'economia ai problemi sociali, alla conservazione e gestione delle risorse naturali per lo sviluppo ai problemi dei popoli e dei cittadini. E' suddivisa in quattro sezioni e 40 capitoli e alla sezione II - capitolo 15 affronta il tema "Conservazione della diversità biologica". E' stata firmata da oltre 170 Stati.
Lingua: Inglese
Biodiversità: CBD - Convention on Biological Diversity CBD - Convention on Biological Diversity La Convenzione sulla diversità biologica è un trattato internazionale, considerata l'opera più completa oggi esistente, adottata nel 1992 a Nairobi (Kenya), per tutelare la diversità biologica o biodiversità, l'uso durevole dei suoi elementi e la ripartizione dei vantaggi che derivano dallo sfruttamento delle risorse genetiche. La convenzione è stata ratificata da 188 paesi del mondo. I suoi obiettivi si applicano praticamente a tutti gli organismi viventi della terra, siano essi selvatici che selezionati dall'uomo. La CBD sancisce le filosofie e gli obiettivi da raggiungere lasciando ai singoli paesi il compito di trovare i modi per ottenerli. In linea sintetica i suoi obiettivi sono: la conservazione della diversità biologica; l'uso sostenibile delle sue componenti e la giusta ed equa divisione dei benefici dell'utilizzo di queste risorse genetiche, compreso un giusto accesso alle risorse genetiche attraverso un appropriato trasferimento delle tecnologie necessarie.
Lingua: in teoria inglese, francese, spagnolo ma la maggior parte delle pagine sono in inglese.
Biodiversità:  Protocollo di Cartagena e la BCH (Biosafety Clearing-House) Protocollo di Cartagena e la BCH (Biosafety Clearing-House) il protocollo di Cartagena, chiamato così perchè inizialmente se ne discusse ad una riunione a Cartagena (Colombia) ma poi fu approvato a Montreal (Canada) nel gennaio del 2000 ed è entrato in vigore nel 2003. Il protocollo riprende l'articolo 19 della CBD e il capitolo 15 dell'agenda 21. In pratica mette in evidenza i rischi che possono derivare dagli organismi geneticamente modificati (OGM) sulla conservazione dell'ambiente e sulla salute umana ed esorta i diversi stati ad adottare tutte le misure cautelative necessarie per prevenirli. Al fine di supportare il lavoro sulla biosicurezza, il Protocollo ha istituito la Clearing-House con il compito di favorire lo scambio di informazioni, le conoscenze scientifiche e gli aspetti legali sugli OGM.
Lingua: italiano.
Biodiversità: IUCN per la biodiversità IUCN per la biodiversità l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (sezione biodiversità) è la più importante ed antica (nata nel 1948) organizzazione mondiale che si occupa di ambiente a livello globale. Vi fanno parte 140 nazioni, 114 agenzie governative e più di 800 organizzazioni non governative. L'IUCN si pone come obiettivo, tra le altre cose di conservare l’integrità e la diversità della natura e di tutto ciò in essa contenuto e di far si che i suoi utilizzi siano ecologicamente sostenibili considerando tutti i tipi di specie animali e vegetali del mondo, tutti gli ecosistemi che esistono sul pianeta, coordinando la ricerca e la cooperazione delle diverse forze sociali perchè affrontino i problemi per trovare una soluzione comune.
Lingue: inglese, francese e spagnolo.
In rete si trova anche IUNC Italia anche se meno completa ed aggiornata rispetto al suo omonimo internazionale.
Biodiversità: IUNC Red List of Threatened Species IUNC Red List of Threatened Species è la cosiddetta lista rossa delle specie minacciate di estinzione. Si tratta del documento più autorevole ed importante che oggi esiste nel quale sono messe in evidenza le specie (animali o vegetali), che rischiano l'estinzione. Di ciascuna specie viene fornita la tassonomia, lo stato della popolazione, la diffusione geografica, l'ambiente e l'ecologia, cosa minaccia la sua sopravvivenza e le azioni che devono essere intraprese per la loro conservazione. Sono presenti anche informazioni sulle specie estinte. Tutte le diverse specie sono catalogate in: estinte, estinte allo stato selvatico, pericolo critico, in via di estinzione, vulnerabili, minacciate, minore preoccupazione, dati carenti e non valutate. Tutte le notizie sono liberamente consultabili.
Lingua: inglese.
Biodiversità: UNEP e WCMC - United Nations Environment Programme e World Conservation Monitoring Centre UNEP e WCMC - United Nations Environment Programme e World Conservation Monitoring Centre si tratta di una collaborazione tra Il programma ambientale delle Nazioni Unite e l'organizzazione intergovernativa WCMC prevalentemente sulla biodiversità. Il loro scopo è quello di essere un centro di sintesi, analisi e diffusione delle conoscenze sulla biodiversità a livello planetario e di fornire indicazioni anche a livello politico su come affrontare e risolvere i numerosi problemi legati alle biodiversità. Lavora sia a livello governativo che non governativo ed anche verso i privati. Affronta tutti i problemi legati all'argomento quali l'analisi degli ecosistemi, i problemi che creano i cambiamenti climatici, i patrimoni naturali mondiali, informazioni sulle singole specie, gli indicatori delle biodiversità, le politiche internazioni ed i problemi che insorgono a cause delle emergenze naturali ed antropiche.
Lingua: inglese.
Biodiversità: FAO per la biodiversità FAO per la biodiversità l' Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura si occupa, tra l'altro, della biodiversità con l'obiettivo di alleviare la fame e la povertà nel mondo, anche affrontando il problema della biodiversità alimentare promuovendo la conservazione e l'uso sostenibile della biodiversità per l'alimentazione e l'agricoltura. Promuove incontri intergovernativi per discutere gli aspetti giuridici, economici e politici in materia di biodiversità ed amministra un'ampia serie di programmi ed iniziative con l'obiettivo di aumentare la sostenibilità della biodiversità agricola ed alimentare.
Lingua: inglese, francese e spagnolo.
Biodiversità:  Convenzione sulla Diversità Biologica dell'UE Convenzione sulla Diversità Biologica dell'UE, è la Decisione del Consiglio dell'Unione europea 93/626/CEE, del 25 ottobre 1993, relativa al recepimento da parte dell'UE della Convenzione di Rio de Janeiro del giugno 1992. In base ad essa ogni stato che fa parte dell'UE deve elaborare piani e programmi nazionali per garantire la conservazione e l'uso durevole della biodiversità o adattare a questo fine i piani che sono già in corso che devono essere adeguati a quanto enunciato nella Convenzione; deve integrare per quanto possibile, la conservazione e l'uso durevole della biodiversità nei suoi programmi e nelle sue politiche.
Lingua: italiano.
Biodiversità: Attività dell'Unione europea per la protezione della natura e della biodiversità Attività dell'Unione europea per la protezione della natura e della biodiversità: si tratta del sito dell'UE o meglio di una sezione del suo sito dove si parla della legislazione a livello comunitario della protezione della natura e della biodiversità (ma anche della gestione delle risorse naturali, della flora e della fauna, delle foreste, degli organismi geneticamente modificati, del cambiamento climatico e dell'organizzazione dei mercati dei prodotti agricoli). Non è molto aggiornato.
Lingua: italiano anche se i documenti si trovano solo in inglese, spagnolo, tedesco e francese.
Biodiversità: AEA, Agenzia europea dell'ambiente sulle biodiversità< AEA, Agenzia europea dell'ambiente sulle biodiversità riporta l'attività che viene svolta dall'Agenzia dell'Unione europea, con sede a Copenaghen, sulle misure da adottare in tema di conservazione della biodiversità anche nei settori quali la silvicoltura, l'agricoltura e la pesca. In pratica il suo compito è quello di aiutare i paesi membri della Comunità europea a prendere le decisioni più idonee in merito ai diversi aspetti delle problematiche ambientali in base anche agli aspetti economici e coordina tutta la rete europea delle informazioni relative all'ambiente.
Lingua: italiano
Biodiversità: ECCHM - European Community Biodiversity Clearing House Mechanism ECCHM - European Community Biodiversity Clearing House Mechanism Comunità europea a favore della biodiversità, questo gruppo è un sito gestito dall'Agenzia europea per l'ambiente nato per adempiere all'obbligo della convenzione sulla diversità biologica dell'UE. In pratica promuove la cooperazione tecnica e il trasferimento di tecnologia all'interno dell'Unione europea ed il resto del mondo attraverso un grande database con link, banche dati, documenti, immagini e dove è possibile fare ricerche specifiche.
Lingua: inglese.

Pagina 1 / 2

Vendita opere di Toru Iwaya
Dedicato a Pio Petrocchi
Contatti Perchè Elicriso Links Redazione Privacy
Copyright© 2000-2014 Elicriso.it - Note legali